CORRADO INVERNIZZI

Chi è Corrado Invernizzi, Michele da Cesena de Il nome della rosa

L'attore, classe 1965, ha una lunga esperienza teatrale. Al cinema ha lavorato con Marco Tullio Giordana e Marco Bellocchio. Il profilo. 

  • ...

Grande attesa per la serie Il nome della Rosa che debutta il 4 marzo 2019 su RaiUno ispirata all'omonimo romanzo di Umberto Eco (1980). Si tratta della seconda trasposizione dell'opera, dopo il film di Jean-Jacques Annaud del 1986 con Sean Connery nei panni di Guglielmo da Baskerville - un omaggio a Conan Doyle del semiologo - e Christian Slater nel ruolo di Adso. Sul piccolo schermo i due protagonisti hanno il volto di John Turturro, il monaco francescano inglese che viene scelto per mediare la ‘Disputa’ nell’incontro tra la delegazione di Papa Giovanni XXII e quella dei dotti francescani e di Damian Hardung. Tra gli interpreti anche Corrado Invernizzi nel ruolo di Michele da Cesena, il ministro generale dell’Ordine dei Frati minori.

CHI È CORRADO INVERNIZZI-MICHELE DA CESENA

Invernizzi è nato a Genova il 25 aprile 1965. Laureato in Economia e commercio si diploma in recitazione a Milano, all'Accademia dei Filodrammatici, e in canto lirico, è un tenore, al conservatorio di La Spezia. La prima esperienza teatrale risale all 1999 dove si misura con il classico pirandelliano Sei personaggi in cerca d'autore con la regia di Patroni Griffi. Nel 2000 invece è nel cast del Misantropo di Molière diretto da un altro gigante del teatro italiano: Gabriele Lavia. Invernizzi per anni calca i palcoscenici teatrali di Italia e Francia. Il salto al grande schermo in Vincere di Marco Bellocchio (incentrato sulla figura di Benito Albino Dalser, figlio di Mussolini e di Ida Irene Dalser, 2009) in cui interpreta lo psichiatra, mentre in Romanzo di una strage di Marco Tullio Giordana (del 2012 e tratto da Il segreto di piazza Fontana di Paolo Cucchiarelli) è il giudice Pietro Calogero.

LE PARTECIPAZIONI DI INVERNIZZI NELLE SERIE TELEVISIVE

Passando alle serie televisive, nel 1999 Invernizzi partecipa al primo episodio de Il Commissario Montalbano (Il ladro di merendine) e al primo episodio de Il giovane Montalbano nel 2011. Nel 2014 l'attore interpreta invece Matteo Polo, zio di Marco Polo, nell'omonima serie televisiva prodotta nel 2014 da Netflix. Due anni dopo in Genius, serie Usa creata da Ron Howard che racconta la vita di Einstein, dà il volto al fisico Pierre Curie. Nel 2018 infine è scelto per interpretare Michele da Cesena nella serie Il nome della Rosa.

4 Marzo Mar 2019 2043 04 marzo 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso