Colosseo Roma Biglietto 1
Cultura e Spettacolo
11 Marzo Mar 2019 1355 11 marzo 2019

Il Colosseo aumenta il biglietto a sedici euro dal primo novembre

Si tratta di un aumento del 33%. Ma nell'ingresso è compresa anche l'entrata a Foro e Palatino. L'Anfiteatro Flavio è il monumento più visitato in Italia e il quarto al mondo. 

  • ...

Il polo museale di Roma cambia la sua offerta e la bigliettazione del Parco Archeologico del Colosseo diventa differenziata: dal 1 novembre il biglietto "Basic" che comprende Colosseo, Foro e Palatino infatti passerà da 12 a 16 euro (+33%). Già da oggi è possibile acquistare anche il nuovo biglietto "Super" a 16 euro che permette di visitare Foro Romano, Palatino e siti Super (dalla Casa di Augusto a Santa Maria Antiqua). Sempre da novembre ci sarà poi il biglietto "Full Experience" a 22 euro (durerà 2 giorni per Colosseo, Arena, Foro, Palatino e siti Super).

Ben 60 milioni di persone, pari allo 0.8% della popolazione mondiale, hanno visitato il Colosseo negli ultimi 10 anni. A sottolinearlo con orgoglio il direttore del Parco Archeologico, Alfonsina Russo. «Il numero di visitatori è in continua e forte crescita, anche superiore e a quella dei turisti in arrivo a Roma. Il parco del Colosseo è il quarto sito culturale più visitato al mondo (prima solo il Louvre, la Grande Muraglia Cinese e il museo nazionale di Pechino) ed è il maggiore attrattore culturale d'Italia, al primo posto per numero di visitatori».

La costruzione del Colosseo, il cui nome ufficiale è Anfiteatro Flavio, risale all'anno 71 dopo Cristo. Per costruirlo è stato prima prosciugato un lago utilizzato dall'imperatore Nerone nella sua domus aurea. Ci sono voluti nove anni per erigerlo e l'inaugurazione da parte dell'imperatore Tito avvenne nell'anno 80 Dopo Cristo e venne celebrata da una festa durata ben 100 giorni con giochi in cui furono uccisi decine di gladiatori e ben 9mila animali. La lunghezza della struttura ellittica è di 188 metri, per una larghezza di 156 metri eun'altezza di 57 metri e l le diverse aree dove sedevano gli spettatori corrispondevano a una diversa posizioni sociale. Poteva ospitare fino a 50mila persone anche se oggi la Soprintendenza di Roma ha imposto una capienza massima di 3mila visitatori. Nell'epoca romana il Colosseo ospitava appunto lotte tra gladiatori, e con animali battaglie navali, le cossidette naumachie, che prevedevano che l'arena fosse riempita d'acqua. L'anfiteatro si trova nel foro romano dove si possono ammirare anche l'arco di Trionfo di Tito, il Tempio dei Dioscuri, la basilica di Massenzio e la case delle Vestali, le sacerdotesse di Roma.

AD APRILE APRE IL PERCORSO NERONIANO

L'offerta culturale proposta dal Parco archeologico del Colosseo prevede l'apertura del percorso neroniano dal Palatino all'Oppio e del Clivo della Vittoria con la Domus Tiberiana. «L'11 aprile», ha spiegato la direttrice Russo, «prevediamo di aprire il palazzo di Nerone sul Palatino, la cosiddetta Domus transitoria. Questo sarà l'incipit per un nuovo percorso, quello neroniano, che lega il palazzo sul Palatino distrutto dall'incendio del 64 con quella che sarà la reggia per eccellenza, ovvero la Domus Aurea sul colle Oppio (di cui pensiamo di incrementare l'apertura di un giorno il venerdì). Quindi i visitatori potranno in un unico percorso vedere due luoghi straordinari legati a questo imperatore così controverso. Verso fine anno apriremo anche la Domus Tiberiana, cioè le viscere del Palatino con il clivus della Vittoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso