Scene Il Professore E Il Pazzo 12

Trailer e recensione di Il Professore e il Pazzo

Il film con Mel Gibson e Sean Penn racconta la stesura della prima edizione dell'Oxford English Dictionary. Buona ricostruzione storica ma troppa retorica e assenza di profondità.  

  • ...

Un'impresa impossibile e due persone profondamente diverse che, contro ogni previsione, collaborano per realizzarla sono al centro della storia vera raccontata ne Il Professore e il Pazzo, con protagonisti Mel Gibson e Sean Penn. Il film diretto dall'iraniano Farhad Safinia porta sul grande schermo la missione intrapresa nel 1879 dal professor James Murray, scozzese autoditatta e outsider dell'università di Oxford: redigere il primo Oxford English Dictionary. Per portare a termine il progetto, Murray chiede l'aiuto di migliaia di collaboratori virtuali in tutto il mondo e tra questi spicca William Chester Minor, un ex chirurgo dell'esercito americano ricoverato nel manicomio criminale di Broadmoor dopo aver assassinato un uomo. Tra i due, ovviamente, nascerà una amicizia profonda.

La locandina di Il Professore e il Pazzo con i due premi Oscar Mel Gibson e Sean Penn.

TROPPA RETORICA E NESSUN CHIAROSCURO

Il compito di adattare la vicenda narrata nell'omonimo libro scritto da Simon Winchester non era dei più semplici e le difficoltà affrontate dal regista e sceneggiatore P.B. Shemran (sempre Farhad Safinia indicato con uno pseudonimo dopo un'aspra causa legale tra produttori) sono evidenti. In più passaggi il regista scivola nella retorica e in un'eccessiva idealizzazione delle tematiche e dei personaggi. Mel Gibson interpreta con convinzione Murray. Sean Penn, invece, non trova l'equilibrio necessario per dare vita a una figura drammaticamente vittima di se stessa e dei traumi del passato. Fatta eccezione per la ricostruzione storica accurata, il film senza guizzi dal punto di vista registico, manca soprattutto dei chiaroscuri necessari per tratteggiare personaggi complessi. Il professore e il pazzo è quindi un'opera discontinua e francamente non riuscita.

Regia: P.B. Sherman; genere: drammatico (Usa, 2016); attori: Mel Gibson, Sean Penn, Natalie Dormer, Jennifer Ehle, Eddie Marsan, Steve Coogan, Jeremy Irvine, Stephen Dillane, Ioan Gruffudd.

IL PROFESSORE E IL PAZZO IN PILLOLE

TI PIACERÀ SE: ami le storie vere e le ricostruzioni storiche.

DEVI EVITARLO SE: non apprezzi le interpretazioni sopra le righe e personaggi piatti, senza troppe sfumature.

CON CHI VEDERLO: insieme agli amici per ricordarsi del valore del sostegno reciproco e della comprensione.

PERCHÉ VEDERLO: per scoprire la storia di un'opera storica, il primo dizionario enciclopedico della lingua inglese.

LA SCENA MEMORABILE: l'incontro tra Murray e la vedova dell'uomo che ha ucciso.

LA FRASE CULT: «Di cosa avete paura? Che un uomo malvagio possa redimersi?».

1. MEL GIBSON AFFASCINATO DAL LIBRO DI WINCHESTER

L'idea di adattare il libro scritto da Simon Winchester è venuta nel lontano 1999 proprio al protagonista Mel Gibson che ha deciso di affidare il compito a Shemran, con cui aveva collaborato in occasione di Apocalypto.

2. LE BEGHE LEGALI

Nel luglio 2017, Mel Gibson e la sua casa di produzione, la Icon Productions, hanno fatto causa alla Voltage Pictures per ottenere il controllo sul montaggio finale del film. Non solo. Uno dei nodi del contendere era il rifiuto di Gibson di girare alcune scene al Trinity College di Dublino invece che a Oxford cosa che avrebbe fatto risparmiare 2,5 milioni di dollari (il film è stato prodotto in Irlanda). A giugno 2018 la Corte suprema di Los Angeles ha respinto le richieste della star. Ma non è finita perché il regista Farhad Safinia aveva denunciato sempre Voltage Pictures per diffamazione perché i legali della casa di produzione avevano dichiarato che era non aveva rispettato le responsabilità professionali e contrattuali.

3. IL PROFESSORE E IL PAZZO COME GATES, JOBS E ZUCKERBERG

Per Safinia Il professore e il pazzo ha dei punti in comune con le vicende di Mark Zuckerberg, Steve Jobs e Bill Gates perché propone il ritratto di persone ambiziose e che si spingono oltre i limiti. Per questo motivo il suo adattamento cinematografico ha tentato di rendere attuale anche a livello visivo una storia di fine 800.

Natalie Dormer interpreta la vedova dell'uomo ucciso da William Chester Minor.

4. IL GIOCO DI LUCE E OSCURITÀ

Nel film sono presenti numerose sequenze in cui si passa dall'oscurità alla luce. Un artificio visivo-narrativo per sottolineare la distanza tra pazzia e sanità mentale, punizione e redenzione, ignoranza e conoscenza.

5. LA STORIA DEGLI ARDMORE STUDIOS

Gli Ardmore Studios, dove sono stati girati Il Professore e il pazzo e anche Braveheart, sono stati messi in vendita nel 2016, proprio nel periodo in cui si stava girando il lungometraggio. Da 30 anni in mano a Ossie Kilkenny e Paul McGuinness, gli studi furono costruiti nel 1958 e nei decenni hanno ospitato varie produzioni I Tudor, Penny Dreadful e Into the Badlands.

24 Marzo Mar 2019 1600 24 marzo 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso