Vinitaly Igt Serranu 2015

L'Igt Serranu 2015 è il miglior vino rosso d'Italia

Al top della classifica 5StarWines, la selezione annuale di vini organizzata da Vinitaly, la cantina Tani di Monti, in Gallura. 

  • ...

È sardo il miglior vino rosso d'Italia, almeno secondo la classifica stilata da 5StarWines la selezione annuale di vini organizzata da Vinitaly. Si tratta dell'Igt Serranu 2015 della cantina Tani di Monti, in Gallura, che ha ottenuto il punteggio massimo di 95. Tra i primi nella classifica generale si trova un altro Igt rosso sardo il Montessu 2016 della cantina agricola Punica di Santadi (Sud Sardegna) con 93 punti, poi il vermentino di Gallura docg superiore Canayli del 2018 della cantina Gallura di Tempio Pausania (Sassari) con 93 punti e quindi la vernaccia di Oristano doc superiore Juighissa giudicato di Arbaree 2009 della cantina della Vernaccia con un punteggio di 93.

AUMENTO DELLA PRODUZIONE E RIBASSO DEI PREZZI

Per quanto riguarda la produzione di uve da vino, dopo aver archiviato un'annata 2017 tra le più scarse degli ultimi anni, il 2018 ha superato complessivamente i 70 milioni di quintali, registrando un aumento del 13,8% su base annua. Un forte aumento produttivo che ha comportato un generale ribasso ai prezzi. Lo evidenzia il Rapporto della Borsa Merci Telematica italiana (Bmti) sui prezzi delle uve da vino 2018 presentato sempre al Vinitaly. Tra i dati contenuti nel report, spiccano in particolare i cali registrati per le uve atte alla produzione di Franciacorta, con un -28% rispetto al 2017, e per le uve Glera atte a Prosecco Doc (-19%) e a Prosecco Docg Conegliano-Valdobbiadene (-12%). Andamento migliore invece per le uve destinate ai grandi rossi toscani, con i prezzi stabili per le uve atte a Brunello di Montalcino e Nobile di Montepulciano e in forte crescita per le uve atte a Chianti Classico (+21%). Tra le uve piemontesi, segno "più" anche per le uve atte Moscato (+5%), a fronte di un leggero calo per le uve atte a Barbera d'Asti (-3%). Il rapporto, sottolinea Bmti, fornisce un'analisi sulle dinamiche dei prezzi delle uve da vino in Italia nell'annata 2018, con l'obiettivo di garantire la trasparenza del mercato, a beneficio di imprese nonché dei soggetti istituzionali chiamati a svolgere sia attività di monitoraggio dei mercati che di programmazione delle politiche di settore.

8 Aprile Apr 2019 1404 08 aprile 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso