110120145342

Montezemolo: «Ridurre i costi della politica»

Bocchino «candida» il manager, che bacchetta Tremonti.

  • ...
Luca Cordero di Montezemolo si presentò a un incontro con Gianfranco Fini e Pierferdinando Casini indossando la giacca e una camicia sbottonata ma senza cravatta. Molti, ipotizzando una discesa in campo dell'ex presidente di Confindustria, considerarono questo gesto un manifesto politico: sono alla mano e giovanile, mi differenzio da Silvio Berlusconi e rappresento il nuovo.

A margine della conferenza di presentazione del Documento economico finanziario e del Piano per le riforme del 13 aprile (leggi) il ministro dell'Economia Giulio Tremonti (il commento dell'ex segretario Consob Bragantini) aveva ribattutto con sarcasmo alle dichiarazioni di Emma Marcegaglia (i suoi rilievi: leggi) circa la solitudine degli industriali italiani: «Come vedete», aveva detto alludendo alla portata e alla validità del Piano e del Documento, «la solitudine è durata pochi giorni».
«C'È POCO DA RIDERE». La battuta non ha suscitato l'ilarità di Marcegaglia («Gli imprenditori non si sentiranno più soli quando saranno risolti i problemi e ci saranno provvedimenti a sostegno della crescita e dello sviluppo», il commento della presidente di Confindustria) e tantomeno del numero uno di Ferrari Luca Cordero di Montezemolo che nel presentare il 14 aprile un'intesa fra Telethon (di cui è presidente) e Federparchi ha replicato: «C'é poca ironia da fare vista la situazione di mancata crescita e di mancate iniziative di politica economica».
«VIA I POLITICI TROMBATI DALLE AZIENDE». E dopo avere invitato i giovani a tornare alla politica ha colpito ancor più duramente: «I tagli alla ricerca fatti nel nostro Paese sono scandalosi e masochistici, dimostrano che la classe dirigente politica non ha a cuore il futuro dei cittadini», ha detto, «e spesso sono stati fatti con il laser anziché in modo trasversale».
Invece di operare tagli alla ricerca, è stata la stoccata finale, «taglierei qualcos'altro. Per esempio i Consigli di amministrazione dove vengono piazzati i politici trombati. Sento parlare dappertutto di tagli meno che nella politica. Quando inizierà a dare l'esempio, allora ne parleremo».
BOCCHINO: «MONTEZEMOLO? CI INTERESSA». E intervenendo a una trasmissione de La7 Italo Bocchino ha offerto al manager un ruolo nel terzo polo: «Montezemolo è un personaggio che viene dalla società civile e i personaggi che provengono dalla società civile possono portare una ventata di freschezza e novità a questo Paese. Se scende in campo, lo fa per sparigliare i giochi. Se siamo interessati? Nel caso ci fosse un soggetto forte che fa parte della società civile e che scende in campo sì, siamo interessati».

14 Aprile Apr 2011 1850 14 aprile 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso