S&P rassicura: «La zona euro non esploderà»

Anche l'agenzia Fitcht allenta le tensioni sul rating per l'Italia.

  • ...

Dopo le minacce arriva qualche rassicurazione. L’agenzia di rating Standard and Poor's, che lunedì 5 dicembre aveva minacciato di declassare il rating di 15 Paesi della zona euro, l’8 dicembre a poche ore dal vertice europeo a Bruxelles ha precisato che non pensa a scenari di esplosione dell'unione monetaria. Ma ha poi precisato che l'Europa ha il 40% di possibilità di entrare nel 2012 in una fase di «profonda recessione con serie conseguenze sociali».
Altre notizie positive arrivano dall’Italia da Fitch che ha confermato il il giudizio sull'Italia ad A+ anche se sempre con outlook negativo. La manovra varata dal governo italiano sembra però aver allentato la tensione sul rating del Paese nel breve termine, rafforzando la propria credibilità nel cercare di arrivare al pareggio di bilancio nel 2013.

8 Dicembre Dic 2011 1200 08 dicembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso