Jens Weidmann 120323090537
CRISI EUROPEA
11 Giugno Giu 2012 1455 11 giugno 2012

Banche tedesche in fuga dall'Italia: -24% di crediti

Dati Bundesbank: forte disimpegno in Grecia (-30%) e Irlanda (-44%).

  • ...
Jens Weidmann, presidente della Bundesbank.

L'impegno delle banche tedesche nei Paesi più colpiti dalla crisi del debito è calato costantemente tra la fine del 2009 e il febbraio del 2012. Come emerge dai dati Bundesbank in proposito, i crediti degli istituti tedeschi (comprese filiali e consociate all'estero) in Italia sono passati da 131.666 a 100.365 miliardi di euro, con una riduzione del 23,8%. In Spagna l'impegno delle banche tedesche è sceso nello stesso periodo del 32,4%, passando da 165.199 a 111.763 miliardi di euro. Gli investimenti sono calati anche in Portogallo, da 32.883 a 22.156 miliardi (-32,6%); in Grecia da 31.238 a 21.817 (-30,2%); e più drasticamente in Irlanda, da 127.555 a 70.862 (-44,5%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso