Fisco, boom di entrate grazie all'Imu

In 10 mesi, incassati 323 mld.

  • ...

Nei primi 10 mesi 2012 le entrate tributarie si sono attestate a 322,8 miliardi di euro, una crescita del 4% (+12,3 mld) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.
Al netto dell'imposta sostitutiva una tantum sul leasing immobiliare (aprile 2011), le entrate presentano una crescita del 4,4%.
Un trend dovuto anche alle «misure correttive varate a partire dalla seconda metà 2011, in particolare il gettito della prima rata Imu».
SCENDE IL GETTITO IVA: -2%. In flessione, al contrario dell'imposta municipale, il gettito Iva che nei primi 10 mesi è sceso del 2% (pari a -1.781 milioni di euro) riflettendo «l'andamento negativo della componente Iva del prelievo sulle importazioni (-3,1%) e la flessione della componente relativa agli scambi interni (-1,8%)».
CALANO LE ENTRATE DAI GIOCHI. Positive le attività di accertamento e controllo, che hanno consentito al Fisco di rastrellare 5,8 miliardi di euro (+9,0% pari a +479 milioni).
In calo, invece, le entrate relative ai giochi, scese del 6,7% (-765 milioni di euro). Nel comparto, crescono lotterie istantanee (+4,5% pari a +53 milioni di euro) e apparecchi e congegni di gioco (+1,3% pari a +40 milioni), mentre pesa la crisi del lotto (-10,0% pari a -570 milioni).
DALL'IMPOSTA DI BOLLO +3 MLD. Sale il gettito dell'imposta di bollo che registra un incremento del 126,6% (+3 mld) dovuto alle modifiche normative apportate con i provvedimenti della seconda metà del 2011 alle tariffe di bollo applicabili su conti correnti, strumenti di pagamento, titoli e prodotti finanziari, nonché all'anticipo del versamento dell'acconto sull'imposta di bollo. Sul risultato incide positivamente, inoltre, il versamento del 16 luglio del bollo speciale per le attività finanziarie scudate.

5 Dicembre Dic 2012 1852 05 dicembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso