Fulvio Conti
Economia
4 Maggio Mag 2018 1548 04 maggio 2018

Come sarà Tim con Conti presidente

Nessuna delega all'ex amministratore delegato Enel a tutela dell'indipendenza, confermate tutte quelle a capo dell'attuale ad, Genish. Non sarà nominato nessun vicepresidente.

  • ...

Fiducia all'attuale amministratore delegato e netta sferzata verso la public company. Sarà questa la nuova Tim dopo la vittoria della lista proposta da Elliott e che si appresta, dopo l'assemblea del 4 maggio, a nominare alla presidenza Fulvio Conti, ex amministratore delegato di Enel. Il primo passo, a quanto si apprende, avverrà già lunedì quando il nuovo consiglio d'amministrazione si riunirà per la distribuzione delle deleghe.

NESSUNA DELEGA A CONTI. Al presidente Fulvio Conti non verrà assegnata nessuna delega, secondo la tradizione anglosassone e per mantenere la piena indipendenza. Non verrà indicato nessun vicepresidente e l'attuale amministratore delegato Amos Genish, a cui è stata confermata la fiducia da Elliott subito dopo il voto dell'assemblea, manterrà tutte le deleghe, a riprova della mano tesa.

«ORA È VERA PUBLIC COMPANY». Il controllo interno, la valutazione dei rischi, l'audit, la valutazione delle parti correlate saranno gestiti da Comitati di consiglieri di amministrazione. Uscendo dall'assemblea, Fulvio Conti ha così commentato l'esito del voto che ha visto premiata la lista proposta da Elliott con la maggioranza dei voti. «Ora è una vera public company. Sono soddisfatto». I dieci componenti della lista Elliott che entrano in cda sono Fulvio Conti, Alfredo Altavilla, Massimo Ferrari, Paola Giannotti de Ponti, Luigi Gubitosi, Paola Bonomo, Maria Elena Cappello, Lucia Moreselli, Dante Roscini, Rocco Sabelli. I cinque targati Vivendi sono Amos Genish, Arnaud de Puyfontaie, Marella Moretti, Michele Valensise, Giuseppina Capaldo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso