Spread Btp Bund in calo a 190 punti
Spread e mercati
Fisco: a giugno tasse per 53 miliardi
Economia
26 Giugno Giu 2018 1112 26 giugno 2018

Crisi 2008-2018: in 10 anni diminuite solo le tasse alle imprese

Salvini promette: Flat tax prima per le aziende. Ma quel tipo di imposte nell'Unione è in costante discesa. A pagare di più sono le persone fisiche. E in Italia lo squilibrio è persino più marcato. I grafici.

  • ...

La Flat tax partirà nel 2019 e riguarderà innanzitutto le imprese, mentre nel 2020 sarà il turno delle famiglie: lo ha promesso Matteo Salvini. L'idea è che - se alleggerite del carico fiscale - le imprese reinvestano parte degli utili in innovazione, ricerca e di conseguenza nuova occupazione.

TASSAZIONE PERSONALE ALTA. I dati elaborati da Trading economics dicono tuttavia che la seppur contenuta riduzione delle tasse in Italia negli ultimi anni ha riguardato proprio le imprese: l'imposta sul reddito delle società era al 31% nel 2016, è passata al 24% nel 2017 e nel 2018. Al contrario, la tassazione personale sul reddito è rimasta costante e alta, al 43%, per tutto il periodo della crisi economica, dal 2008 a oggi.

Una dinamica simile ha riguardato l'intera Europa. Mentre le tasse sulle imprese sono diminuite di anno in anno, quelle sul reddito delle persone sono aumentate. Il corporate tax rate calcolato da Trading economics nell'Unione europea, cioè l'aliquota dell'imposta sul reddito delle società, «è una media delle imposte raccolte dalle società». Il benchmark «si riferisce al più alto tasso di reddito aziendale».

La tendenza è fotografata anche dai dati Ocse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso