Pd, stop bollette a 28 giorni per tutti
energia
28 Giugno Giu 2018 1927 28 giugno 2018

Luce e gas, gli aumenti in arrivo dal primo luglio 2018

Rincari del 6,5% sull'elettricità e dell'8,2% sul metano. Secondo l'Unione nazionale consumatori si tratta di una «stangata complessiva pari a 117 euro» nell'arco di un anno.

  • ...

L'Autorità di regolazione per l'energia reti e ambiente ha stabilito aumenti in bolletta della luce e del gas a partire dal primo luglio 2018. Per l'elettricità il rincaro è del 6,5%, mentre per il metano dell'8,2%.

PREZZI INFLUENZATI DALLE QUOTAZIONI DEL PETROLIO. L'Autorità ha spiegato che le tensioni internazionali e il conseguente rialzo delle quotazioni del petrolio hanno «pesantemente influenzato» i prezzi nei mercati all’ingrosso dell’energia, con ripercussioni sui prezzi per i clienti finali sia del mercato libero, sia di quello tutelato.

LE CONSEGUENZE PER I CONSUMATORI. Secondo l'Unione nazionale consumatori, ciò significa che una famiglia tipo si troverà a pagare su base annua (dal primo luglio 2018 al primo luglio 2019) 33,5 euro in più per la luce e 83,5 euro in più per il gas. Una «stangata complessiva pari a 117 euro».

VERSO LA FINE DEL MERCATO DI MAGGIOR TUTELA. Anche se gli aumenti «in gran parte dipendono dal prezzo petrolio», afferma Marco Vignola, responsabile Energia dell'Unione nazionale consumatori, «si tratta di rialzi assurdi». E ci si chiede quindi se «questo balzo spropositato non sia un tentativo di far sloggiare in anticipo le famiglie dal mercato di maggior tutela in previsione della sua fine, prevista tra un anno esatto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso