Twitter Crollo Borsa
Economia
Aggiornato il 27 luglio 2018 27 Luglio Lug 2018 1737 27 luglio 2018

Perché Twitter è crollato in Borsa

Le azioni del sito di microblogging perdono il 20,5% a Wall Street. Pesa il calo degli utenti, ma i ricavi sono superiori alle attese degli analisti.

  • ...

Dopo Facebook, che in una sola seduta ha bruciato 120 miliardi di dollari di capitalizzazione, è arrivato il turno di Twitter. Le azioni del sito di microblogging, il 27 luglio, sono in caduta libera a Wall Street, dove perdono il 20,5%. A pesare è soprattutto il calo del numero degli iscritti. Nel secondo trimestre 2018 se ne contavano 335 milioni al mese, ovvero un milione in meno rispetto al trimestre precedente. Le maggiori diserzioni si sono registrate negli Stati Uniti. Occorre tuttavia sottolineare che la piattaforma, negli ultimi mesi, si è impegnata a eliminare un alto numero di account falsi, per evitare il più possibile il proliferare di insulti e l'incitamento all'odio. In ogni caso, rispetto al 2017, Twitter fa segnare una crescita dell’11%. Per quanto riguarda i conti, si segnala un incremento del 24% annuo dei ricavi, che arrivano a 711 milioni di dollari e superano le attese degli analisti (696 milioni).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso