Governo Italiano Spread Btp Borsa
Economia
6 Agosto Ago 2018 1205 06 agosto 2018

Perché lo spread scende: c'entra il governo italiano

Il differenziale con i Bund è tornato sotto quota 250. Ma da fine maggio l’esecutivo è intervenuto già tre volte per riacquistare il nostro debito.

  • ...

Quasi un miliardo di titoli di debito riacquistati dal ministero del Tesoro hanno riportato sotto controllo lo spread. Nel giorno in cui il differenziale Btp Bund è ridisceso sotto quota 250 punti base, è il Financial Times a fare il punto sulla situazione delle finanze pubbliche nostrane. Secondo il quotidiano della City, da quando si è registrata l'impennata dei rendimenti dei nostri bond a fine maggio, il ministero dell'Economia è già intervenuto tre volte sul mercato secondario per acquistare il nostro debito e calmierarne i rendimenti e quindi gli interessi che lo stesso ministero deve pagare ai suoi creditori. Venerdì 3 agosto il rendimento dei titoli di Stato a due anni, che essendo a breve scadenza sono maggiormente oggetto di oscillazioni legate all'attualità politico economica, era arrivato all'1,35%, mentre lunedì 6 agosto era già sceso allo 0,92. Anche quello dei Btp decennali però è calato dal 3,1% di venerdì al 2,9 di lunedì. Nella seconda metà di maggio, sulla scia delle indiscrezioni sul programma economico del nuovo esecutivo e sulle richieste di cancellazione del debito da inviare alla Bce, Bot e Btp erano passati in una sola seduta da un interesse allo 0,89% al 2,43 e i titoli a dieci anni erano arrivati al 3,10. Da allora il livello non era più sceso. Roma ha quindi dovuto affrontare quella che si può definire «una crisi di liquidità» con investitori non più disposti a comprare il nostro debito allo stesso valore e il rendimento del Btp decennale costantemente sopra il 2%. A chi ipotizzava che il governo fosse intervenuto più volte sul mercato secondario, ricorda il quotidiano finanziario britannico, via XX Settembre ha risposto di aver semplicemente investito del denaro in eccesso. Intanto, però, il 3 agosto il ministero guidato da Giovanni Tria ha comunicato di aver comprato in una sola giornata 950 milioni di euro di titoli di debito, tra cui diverse categorie di Btp a due anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso