Gunther Oettinger Commissario Italia
Economia
13 Settembre Set 2018 1627 13 settembre 2018

M5s e Oettinger: intesa sui migranti, scintille sui conti

Il commissario a Roma raccoglie endorsement sull'immigrazione. Ma il veto italiano sul bilancio europeo resta. E lui avverte: «L'Italia avrà bisogno della fiducia degli investitori».

  • ...

Linea comune sui migranti, scintille sui conti. Così si possono riassumere i risultati dell'audizione di Gunther Oettinger,commissario tedesco al Bilancio. Per fare fronte al fenomeno migratorio, ha detto il politico del centrodestra tedesco incaricato di elaborare le nuove proposte per il nuovo quadro finanziario europeo 2021 - 2027 «vogliamo fare più sforzi». L'accoglienza «è una sfida europea». «La questione non riguarda i singoli Stati. Dobbiamo aiutare di più, anche finanziariamente, i Paesi che sono toccati maggiormente», ha aggiunto, ponendo l'accento sulla necessità di «solidarietà a livello Ue». Oettinger ha chiesto agli Stati membri di aumentare il contributo, stimando che dopo la Brexit «ci sarà un buco di 12-14 miliardi» nel bilancio europeo e l'Ue «vorrà coprire il buco con l'80% di nuove entrate e il 20% di tagli».

«CON LA FINE DEL QE L'ITALIA AVRÀ BISOGNO DELLA FIDUCIA DEGLI INVESTITORI»

Sulle politiche economiche, invece, Oettinger ha sottolineato come la politica della Bce sia stata giusta, ma che «non può andare all'infinito nell'acquisto dei titoli di stato», per questo ha «dimezzato la quantità di acquisti per avvicinarsi sempre di più alla quota zero». E per far fronte a questa situazione, ha aggiunto, «avete bisogno della fiducia di imprese, banche e persone che vi diano dei soldi», e del resto «in tutti gli Stati membri c'è bisogno della fiducia degli investitori». Il vicepremier Luigi Di Maio dopo l'incontro con Oettinger ha commentato: «Abbiamo discusso anche di immigrazione e ho apprezzato molto le sue parole, quando ha detto che il Regolamento di Dublino era stato scritto per un'altra epoca, oggi non è più attuale e che tutti quelli che arrivano in Italia arrivano in un sistema di accoglienza europeo». Ma sul bilancio Ue il ministro allo sviluppo economico ha ribadito il veto dell'Italia: «La discussione sul prossimo bilancio per ora ci vede molto preoccupati». Una posizione ribadita anche dal ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi che ha incontrato il commissario alla Farnesina: l'attuale proposta sul bilancio Ue «appare inadeguata perché non risponde a sufficienza alle preoccupazioni e alle attese dei cittadini». I deputati M5s della commissione bilancio ci sono andati ancora più duri, accusando la Commissione «di eludere tutte le questioni poste e si tolga d'impiccio scaricando la colpa della mancata competitività italiana sui lavoratori italiani e sui salari, che secondo Oettinger sarebbero troppo alti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso