Spread Borsa Oggi 14 Settembre
Economia
14 Settembre Set 2018 0840 14 settembre 2018

Le quotazioni di spread e Borsa italiana del 14 settembre 2018

Spread stabile dopo la bacchettata di Draghi al governo italiano sull'eccesso di esternazioni e il monito sul fatto che la Banca europea non interverrà sul deficit.

  • ...

Seduta pressoché stabile per lo spread tra Btp e Bund, che ha segnato 253 punti come il 13 settembre. Il rendimento del titolo decennale italiano è al 2,9%. L'indice Ftse Mib ha chiuso le contrattazioni in crescita dello 0,19%, mantenendosi in territorio positivo per tutta la giornata come il resto d'Europa.

BORSE ASIATICHE IN POSITIVO

La Borsa di Tokyo termina l'ultima seduta della settimana in positivo, trainata dal buon andamento della tecnologia al Nasdaq, e le prospettive di un attenuarsi dei toni tra Cina e Stati Uniti nelle trattative sul commercio internazionale. L'indice Nikkei avanza dell'1,20%, assestandosi ai massimi da febbraio, a quota 22.094,67, aggiungendo 273 punti. Sul fronte dei cambi lo yen ritraccia sul dollaro, a un livello di 111,90, e sull'euro poco sopra un valore di 131. Le Borse cinesi chiudono la seduta in calo coi segnali contrastanti sull'economia, malgrado la ripresa dei contatti Usa-Cina sui contenziosi commerciali: l'indice Composite di Shanghai cede lo 0,18% a 2.681,64 punti, mentre quello di Shenzhen perde lo 0,78%, a quota 1.402,51.

LA GIORNATA DEI MERCATI DEL 14 SETTEMBRE: IL LIVEBLOGGING

17.55 - L'EUROPA CHIUDE POSITIVA

Chiusura positiva per le principali Borse europee. Parigi ha guadagnato lo 0,46% a 5.352 punti, Francoforte lo 0,57% a 12.124 punti e Londra lo 0,31% a 7.304 punti.

17.37 - MILANO CHIUDE GUADAGNANDO LO 0,19%

Chiusura in rialzo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,19% a 20.885 punti.

15.58 - PIAZZA AFFARI SI MANTIENE IN PARITÀ

Piazza Affari si mantiene in parità per effetto delle opposte tensioni sul listino principale, con lo sprint di Saipem (+4,39%), dopo il rialzo del prezzo obiettivo a oltre 10 euro da parte degli analisti di Bernstein e il calo di Recordati (-1,83%), Tim (-1,05%), che si è aggiudicata i primi due slot nella gara per il 5G e Leonardo (-0,92%), oggetto di prese di beneficio dopo il rialzo sulla scia di un'intervista dell'ad Alessandro Profumo. Nuovo scivolone per Astaldi (-6%), il cui rating è stato tagliato da S&P e Moody's per i timori che possa saltare l'aumento di capitale coordinato da JpMorgan, data in possibile uscita per i ritardi nella cessione della quota nel terzo ponte sul Bosforo. Acquisti su Stm (+2,12%), oggetto di raccomandazione aggiornata a 'neutral' da Bofa. Bene Moncler (+2,15%), rimbalza Campari (+1,52%) dopo lo scivolone della vigilia dovuto a un report di Exane Bnp. Debole Unicredit (-0,61%) nonostante il calo dello spread Btp/Bund a 150 punti, secondo Bloomberg.

14.12 - EUROPA POSITIVA MA MILANO RESTA IN ROSSO (-0,28%)

Le Borse europee non cambiano passo a metà seduta con l'indice d'area Stoxx 600 che si muove in rialzo dello 0,15% con acquisti su auto e tecnologici. I listini principali sono tutti orientati più o meno allo stesso modo con Parigi che segna un +0,22%, Francoforte un +0,25% e Londra un +0,24%. I listini del Vecchio Continente seguono le Borse asiatiche, spinte dal rialzo dei tassi in Turchia e dall'ennesima distensione commerciale fra Stati Uniti e Cina. Milano è controcorrente con il Ftse Mib che cede lo 0,28% a 20.792 punti. Sotto vendita in particolare Recordati (-1,99%) e fuori dal paniere principale Astaldi lascia sul terreno il 5,68% sull'idea che il piano di rafforzamento patrimoniale necessario a salvare la società sia sempre più a rischio. Prosegue la corsa Saipem (+4,23%) ed è positiva Carige (+1,15%). Stabile lo spread tra btp e bund a 252 punti. Sul fronte dei cambi l'euro resta forte sul dollaro a 1,17. guarda

12.49 - PIAZZA AFFARI GIRA IN NEGATIVO

Piazza Affari azzera il rialzo a metà seduta con il Ftse Mib a -0,03% a 20.837 punti. Sul listino pesano le vendite su Recordati (-1,7%) reduce dalla promozione a outperform da parte di Intermonte che vede un prezzo obiettivo di 36,50 euro (30 euro quello attuale). Cedenti anche Ferrari (-0,61%), Intesa (-0,45%) e Cnh (-0,3%). Prosegue invece il buon passo di Saipem (+2,73%) con Bernstein che ha alzato il prezzo obiettivo da 6,6 a 10,20 euro con raccomandazione 'outperform'. Bene anche Banca Generali (+1,76%), Campari (+1,52%) e Moncler (+1,48%). Fuori dal paniere principale è piatta Carige a 0,008 euro mentre Bankitalia dà 15 giorni al patto di Mincione per notificare la richiesta di superare la soglia del 10%. Soffre poi Astaldi che scivola del 5,9% a 1,12 euro sull'idea che il piano di rafforzamento patrimoniale necessario a salvare la società sia sempre più a rischio.

11.18 - BORSE EUROPEE IN POSITIVO

Le Borse europee si confermano in cauto rialzo con l'indice d'area stoxx 600 che viaggia poco sopra la parità con acquisti in particolare su auto e industriali. Sullo stesso passo Londra (+0,02%). Più definito il rialzo di Parigi (+0,25%), Francoforte (+0,23%). Milano guadagna lo 0,22% con il Ftse Mib a 20.892 punti. Il vecchio Continente segue le Borse asiatiche, spinte dal rialzo dei tassi in Turchia e dall'ennesima distensione commerciale fra Stati Uniti e Cina. Mentre lo spread tra btp e bund è stabile in area 252 punti con il rendimento del decennale al 2,9%. Sul fronte dei cambi prosegue l'apprezzamento dell'euro sul dollaro con la moneta unica che sale a 1,17 sul biglietto verde. A Piazza Affari resta l'evidenza di Saipem (+2,4%) con con Bernstein che ha alzato il prezzo obiettivo da 6,6 a 10,20 euro con raccomandazione 'outperform'. Tra i bancari Carige sale dell'1,15% mentre Bankitalia dà 15 giorni al patto di Mincione per notificare la richiesta di superare la soglia del 10%.

11.17 - SCIVOLONE PER ASTALDI

Astaldi scivola in Borsa dove segna un calo del 5,6% a 1,13 euro. Ad appesantire il titolo l'idea che il piano di rafforzamento patrimoniale necessario a salvare la società sia sempre più a rischio. Secondo il Sole 24 Ore Jp Morgan, che dovrebbe garantire l'aumento di capitale da 300 milioni, è pronta a sfilarsi se entro fine mese non andrà in porto la cessione del terzo Ponte sul Bosforo, una delle pre-condizioni per avviare l'operazione.

10.14 - SAIPEM CORRE

Saipem allunga il passo in Borsa con Bernstein che ha alzato il prezzo obiettivo da 6,6 a 10,20 euro con raccomandazione "outperform". Il titolo che è il migliore sul listino principale, guadagna il 3,46% a 4,66 euro.

9.48 - PIAZZA AFFARI VIAGGIA IN POSITIVO

Piazza Affari si mantiene in terreno positivo dopo i primi scambi e cresce dello 0,3% a 20.900 punti. In coda al listino ci sono Recordati (-0,6%) e Tim (-0,6%). Salgono invece Saipem (+2,59%), St (+1,63%), Banca Generali (+1,39%) e Mediaset (+1,8%). Cresce dell'1,1% Carige, nel giorno in cui Bankitalia ha invitato i componenti del patto di di sindacato Raffaele Mincione, Gabriele Volpi e Aldo Spinelli a chiedere l'autorizzazione a superare la soglia del 10% del capitale. Fuori dal listino principale vola Landi Renzo (+9,7%), che ieri ha presentato i conti, mentre resta sotto pressione Astaldi (-4,5%), sull'ipotesi di una ristrutturazione del debito.

9.38 - SAIPEM PROMOSSA DA BERNSTEIN

Gli analisti di Bernstein hanno elevato il prezzo obiettivo di Saipem da 6,6 a 10.20 euro con raccomandazione "outperform", ossia prestazione di Borsa superiore all'indice di riferimento. lo si legge in una nota in cui viene indicato che «i rischi di Saipem sono stati fraintesi dal mercato» . In Bernstein infatti i 7 casi di arbitraggio che il gruppo deve affrontare sono considerati «opportunità e non problemi, con possibili ricavi per 400 milioni di euro» . Saipem inoltre «beneficerà dei progetti sul gas naturale in Mozambico, con ordini stimati per 13 miliardi di dollari».

9.18 - BORSE EUROPEE IN POSITIVO

Apertura in crescita per le principali Borse europee, con Milano in testa (+0,51% a 20.953 punti). Parigi ha avviato le contrattazioni in rialzo dello 0,48% a 5.353 punti, in linea con Francoforte (+0,45% a quota 12.109 punti) e Londra che, dopo i primi scambi, guadagna lo 0,4% a 7310 punti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso