AD Luigi Ferraris 1
Economia
14 Settembre Set 2018 1142 14 settembre 2018

Il Dow Jones Sustainability Index promuove Terna: è prima tra le Electric Utilities

L’azienda italiana brinda al suo miglior punteggio di sempre nell’indice delle aziende più sostenibili a livello economico, ambientale e sociale.

  • ...

Decima conferma consecutiva nel Dow Jones Sustainability Index 2018 e primo posto al mondo nel settore delle società di servizi elettriche. Sono i risultati ottenuti da Terna, società che gestisce la rete di trasmissione elettrica nazionale, che ha avuto un punteggio di 91/100, il più alto mai conquistato dall’azienda. Migliorato di 4 punti rispetto a quello del 2017. Un'ottima valutazione, soprattutto se paragonata alla media delle altre imprese del settore che si ferma a 46/100.

Ma che cos’è il Dow Jones Sustainability Index (DJSI)? È una selezione stilata ogni anno dall’agenzia svizzera RobecoSAM. Valuta la sostenibilità delle imprese a maggiore capitalizzazione analizzando i loro sistemi di gestione dei rischi e le opportunità collegati agli impatti ambientali e sociali. Per il 2018, RobecoSAM ha analizzato 2500 grandi società operanti in 29 Paesi del mondo, includendo nell’indice le migliori 317. Terna è stata selezionata per la decima volta consecutiva in questo prestigioso indice, che costituisce per gli investitori un segnale della capacità di creazione di valore anche nel medio-lungo termine.

In particolare, l’azienda ha primeggiato in 9 ambiti di valutazione su 23 a lei applicabili. Terna è prima nei criteri economici materialità, gestione dei rischi e delle crisi, influenza politica, in quelli ambientali legati a operatività eco-efficiente, trasmissione e distribuzione, rendicontazione ambientale, nei criteri sociali sviluppo del capitale umano, cittadinanza d’impresa e filantropia, rendicontazione sociale.

«Per Terna la sostenibilità è una leva strategica, che ogni giorno guida il nostro lavoro verso un paradigma energetico che sia in grado di creare sempre maggior valore per le imprese e la collettività», ha commentato l’Amministratore Delegato, Luigi Ferraris. «La conferma di Terna nel Dow Jones Sustainability Index è un riconoscimento al nostro impegno per l’introduzione nel nostro business di un modello inclusivo, attento alle istanze dei territori e dei nostri stakeholder».

Nel 2018 RobecoSAM ha aggiornato la metodologia rivedendo il processo di attribuzione dei punteggi rispetto alle precedenti valutazioni per il Media and Stakeholder Analysis (MSA), rispondendo in questo modo all’interesse crescente degli investitori verso il monitoraggio e l’analisi delle eventuali controversie in cui sono coinvolte le aziende valutate. Oltre alla presenza nel DJSI, Terna è inclusa negli indici internazionali di sostenibilità Euronext (World, Europe e Eurozone), FTSE4Good (Global e Europe), STOXX ESG (Global, Environmental, Social e Governance), STOXX Low Carbon, ECPI, ESI (Ethibel Sustainability Index, MSCI, United Nations Global Compact (“GC100”).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso