Spread Btp Bund in calo a 190 punti
Spread e mercati
Spread Borsa Wall Street Oggi Quotazioni Tempo Reale 12 Ottobre
Economia
12 Ottobre Ott 2018 0827 12 ottobre 2018

Le quotazioni di Borsa e spread del 12 ottobre 2018

Milano parte positiva, poi rallenta e chiude in negativo. Anche i mercati europei frenano sul finale. Il differenziale Btp-Bund a 307. 

  • ...

Si chiude una settimana nera per la Borsa italiana ma più in generale per i mercati internazionali (qui l'indice di tutte le dirette e le notizie dai mercati) con listini europei che, dopo una giornata passata in positivo, si sono indebolite verso il finire della seduta. Piazza Affari ha chiuso a -0,52%. A Milano hanno sofferto Tim (-2,39%), Fineco (-1,89%), Ubi (-1,5%), Enel (-1,34%), Campari (-1,31%) e Moncler (-1,15%). E' stata invece la giornata del recupero per Carige (+6,52%% in chiusura ma con punte del +13%) dopo che il management ha aperto ad aggregazioni, e sull'ipotesi di un bond per allinearsi ai requisiti chiesti dalla Bce. In positivo anche Astaldi (+5,04%) e Creval (+3,3%).. Gli altri listini europei hanno terminato inflessione: male Madrid (-1,18%), piatte Londra -0,16%, Parigi -0,2% e Francoforte -0,13%.

SPREAD CRESCE A QUOTA 307 PUNTI BASE

Partenza in calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale ha segnato in avvia 298 punti ,contro i 304 della chiusura di ieri, per poi crescere quota 307 con un rendimento del decennale del 3,57%. Sulle altre scadenze, lo spread dei titoli a cinque anni è a 284 a fronte di un Btp che rende il 2,78%, quello a due anni a 199 con rendimento 1,44%.

BORSE ASIATICHE IN LIEVE RECUPERO

La Borsa di Tokyo azzera le ingenti perdite di inizio seduta e termina le contrattazioni in leggero rialzo, trainata dal recupero dei principali indici di riferimento del continente, e lo stop alla fase di apprezzamento della divisa nipponica. Il Nikkei mostra una variazione positiva dello 0,46% a quota 22.694,66, guadagnando 103 punti. Sul fronte valutario lo yen si stabilizza sul dollaro a 112,30, e sulla moneta unica a un valore di 130,30.

L'ANDAMENTO DI BORSA IN TEMPO REALE, LE NOTIZIE DAI MERCATI

20.00 - WALL STREET IN RIALZO

Wall Street in rialzo col Dow Jones che, dopo essere scivolato in terreno negativo, guadagna lo 0,58%. Il Nasdaq avanza dell'1,32% e l'indice S&P500 dello 0,68%.

17.42 - MILANO CHIUDE IN CALO

La Borsa di Milano chiude la settimana in calo dei mezzo punto percentuale. Il Ftse Mib registra una contrazione dello 0,52% a quota 19.255 punti17.42 -

17.07 - SI INDEBOLISCE TUTTA L'EUROPA

Si indeboliscono le Borse europee rispetto nell'ultima parte della seduta. Tutte le principali piazze hanno azzerato i rialzi e viaggiano con lievissimi guadagni, Francoforte +0,04%, Londra +0,1%, Parigi +0,14%. Cede Piazza Affari, in ribasso dello 0,2%. L'indice EuroStoxx 50 lascia sul campo valori simili, con utilities e servizi immobiliari in calo. Lo spread tra i rendimenti di Btp e Bund decennali che risale a 304,7 punti base, con un rendimento del 3,55%.

16.34 - PIAZZA AFFARI GIRA IN NEGATIVO

Piazza Affari azzera i rialzi della giornata e si porta in terreno negativo (-0,3%), a dispetto delle altre piazze europee che restano positive: Londra (+0,34%), Parigi e Francoforte (entrambe +0,45%) e Wall Street (DJ +0,86%), e mentre a Bali parla il ministro della economia Giovanni Tria.

16.01 - A WALL STREET VOLANO WELLS FARGO E CITY GROUP

Volano i conti di Citigroup e di Wells Fargo che nel terzo trimestre dell'anno hanno fatto registrare utili superiori alle attese di Wall Street. Citigroup, il cui titolo e' balzato del 3% all'apertura della Borsa di New York, ha messo a segno entrate per oltre 18 miliardi di dollari e utili per 4,6 miliardi di dollari. Wells Fargo ha fatto invece registrare entrate per 21,9 miliardi di dollari e utili per 6 miliardi di dollari in aumento del 33% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

15.58 - PIAZZA AFFARI ED EUROPA POSITIVE

La Borsa di Milano resta ben intonata dopo la apertura positiva di Wall Street (+0,47%), in linea con le altre piazze del Vecchio Continente: Londra (+0,5%), Francoforte (+0,6%) e Parigi (+0,65%). A Piazza Affari continua la corsa di Carige (+13%), dopo il cda che ha promesso il nuovo piano entro fine anno aprendo ad alleanze. Banca Mps è in rialzo dell'1,5%. Continuano gli stop and go per Astaldi, più volte bloccata in asta di volatilità. Restano in rialzo di Pirelli (+3,7%), Buzzi (+2,7%), Bper (+2,2), Saipem (+1,9%) e Stm (+1,5%). In sofferenza Tim (-1,8%), Ferragamo (-1,14%) e Campari (-0,9%).

15.49 - NEW YORK IN FOTE RIALZO

Rimbalzo di Wall Street che apre la giornata di contrattazioni in forte rialzo dopo giorni di chiusure in negativo. Il Dow Jones guadagna l'1,58%, il Nasdaq il 2,21% e l'indice S&P500 l'1,56%.

13.39 - PIAZZA AFFARI A +0,6%, SPREAD A 302 PUNTI

La Borsa di Milano (+0,6%) incrementa il rialzo, in linea con gli altri listini del Vecchio continente. Piazza Affari è sostenuta dal rialzo delle banche e Pirelli (+3,4%). Lo spread tra Btp e Bund resta poco sopra quota 300 (302 punti) con il rendimento del decennale italiano al 3,54%. Tra le banche si mette in mostra Carige (+8,7%), dopo il cda che ha promesso il nuovo piano entro fine anno. In rialzo anche Banco Bpm (+2,8%), Bper (+2,2%), Intesa (+2%) e Unicredit (+1,4%). In positivo il comparto dell'auto dove corre Pirelli (+3,5%). Bene anche Fca (+1,1%) e Ferrari (+0,4%). In fondo al listino principale Ferragamo (-2,5%) e Tim (-1,7%). Deboli Enel (-0,3%), Luxottica e Leonardo (-0,2%).

12.05 - EUROPA SEMPRE IN TERRENO POSITIVO

Le Borse europee risalgono la china dopo le turbolenze di Wall Street create dall'ipotesi di rialzo dei tassi da parte della Fed e le incertezze politiche per le elezioni americane di medio termine. L'euro risale sul dollaro a 1,1585 a Londra. L'indice d'area stoxx 600 guadagna lo 0,6%. In rialzo Londra (+0,8%), Parigi e Francoforte (+0,6%) e Madrid (+0,1%). In positivo anche Milano (+0,3%), che riduce il rialzo rispetto all'avvio di seduta. Lo spread tra Btp e Bund viaggia poco sopra quota 300 (303 punti) con il rendimento del decennale italiano al 3,56%. A Piazza Affari in negativo Cnh (-1,3%), Leonardo (-1,2%) e Tim (-1,1%). Debole anche Mediaset (-0,8%) e Luxottica (-0,7%). Proseguono in rialzo le banche con Intesa, Banco Bpm e Bper (+1,7%) e Unicredit (+1%). Prosegue la corsa Carige (+6,5%), dopo il cd

10.46 - MILANO RALLENTA (+0,2%)

Piazza Affari rallenta rispetto all'avvio di seduta. Il Ftse Mib che guadagna lo 0,2% a 19.414 punti. Girano in calo Cnh (-1,5%) e Tim (-1,1%). In rosso anche Saipem (-0,8%) e Mediaset (-0,7%). Proseguono in rialzo le banche tra cui Intesa (+1,7%) e Banco Bpm (+1%). Fuori dal listino principale Carige (+6,5%) si mantiene tonica dopo il cda di ieri. Ancora sospesa Astaldi con un rialzo teorico dell'11%.

10.03 - IL VECCHIO CONTINENTE NON TEME WALL STREET

Borse europee stabilmente in rialzo nel giorno del meeting del Fondo Monetario Internazionale a Bali. I mercati mostrano di non temere il doppio tonfo di Wall Street, con un alleggerirsi delle tensioni commerciali tra Usa e Cina. L'indice d'area Stoxx 600 guadagna lo 0,7%. Avanzano Francoforte (+0,9%), Parigi (+0,8%), Madrid (+0,6%) e Londra (+0,3%). I listini del Vecchio continente sono spinti dai rialzi dei titoli del settore tecnologico (+1,4%), energia (+0,7%) e finanza (+0,6%). In positivo Logitech (+2,6%), Nokia (+1,4%) e Wirecard (+2,8%). Nel comparto degli energetici si mettono in mostra Lundin (+2%), Total (+1,1%) e Repsol (+0,9%). Tra i finanziari Zurich (+1,4%), Banco Bilbao (+0,9%), Ing (+0,9%) e Bnp Paribas (+0,5%)

9.37 - PIAZZA AFFARI ACCELERA

La Borsa di Milano corre e, dopo i primi scambi, fa registrare un rialzo dell'1% a 19.522 punti, in linea con gli altri listini del Vecchio continente. I mercati risalgono la china rapidamente dopo il secondo tonfo consecutivo di Wall Street. A sostenere Piazza Affari sono le banche con Carige (+8,7%) che vola dopo il cda. Si allenta la tensione anche sullo spread tra Btp e Bund che ha aperto sotto i 300 punti a quota 298 con il rendimento del decennale italiano al 3,52%. In cima al listino Bper (+2,2%), Banco Bpm (+2%), Intesa Sanpaolo (+1,8%) e Unicredit (+1,2%). Andamento positivo anche per Pirelli (+2%) ed Fca (+1,7%). Avanza Atlantia (+1,4%), nel giorno del cda che dovrà discutere del dossier su Abertis. In positivo i titoli legati al petrolio con il prezzo del greggio in lieve rialzo. Bene Snam (+1,8%), Eni (+1%), Italgas (+0,9%), Saipem (+0,8%). In lieve rialzo anche Tim e Mediaset (+0,1%). Astaldi è sospesa in asta di volatilità con un rialzo teorico del 9,5%.

9.17 - EUROPA IN RIALZO

Le Borse europee non temono il doppio tonfo di Wall Street ed avviano la seduta in rialzo. I mercati guardano con favore ad una soluzione delle tensioni commerciali tra Usa e Cina. Occhi puntati sul meeting del Fondo Monetario Internazionale in corso a Bali. L'indice d'area Stoxx 600 guadagna lo 0,68%. Avanzano Francoforte (+1,32%), Parigi (+1.05%), Londra (+0,56%) e Madrid (+0,92%).

9.10 - CARIGE PRENDE FIATO

Banca Carige vola in Borsa e, dopo i primi scambi, guadagna il 10,8% a 0,0050 euro, dopo il cda nel quale è stato deciso che entro fine anno arriverà un piano di azione che garantisca il rispetto dei parametri di 'overall capital requirement' e la volontà di esplorare possibili aggregazioni. L'undici ottobre Carige aveva concluso le contrattazioni in Borsa con un calo del 6%.

9.03 - MILANO APRE IN RIALZO

La Borsa di Milano apre in rialzo. L'indice Ftse Mib avanza dello 0,86% a 19.522 punti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso