Def E Manovra
Def e manovra
Prossima settimana Manovra alla Camera

Le prossime tappe dello scontro Ue-Italia sulla manovra

La lettera del Tesoro a Bruxelles ha confermato il deficit al 2,4% tenendo alta la tensione con la Commissione. Dalla bocciatura quasi certa al passaggio in aula. Le prossime mosse di governo ed Europa.

  • ...

La risposta del governo alla Ue, che ha confermato la direzione della manovra e l'intenzione di portare il deficit 2019 al 2,4%, ha aperto una nuova settimana di scontro Ue-Italia. Di seguito le prossime tappe della manovra e del confronto con l'Europa.

1. BOCCIATURA QUASI CERTA

Con i saldi confermati dall'Italia, nonostante le due lettere di avvertimento di Bruxelles, la Commissione europea si prepara a formulare domani la sua opinione negativa sulla manovra e a chiederne una nuova. Il rigetto totale del Documento programmatico di bilancio non è mai successo prima d'ora. L'Italia ha tre settimane per inviarne uno nuovo (ovvero entro il 13 novembre), ovviamente modificando i target contestati.

2. MANOVRA IN PARLAMENTO: LEGGE IN AULA A FINE MESE

Sarebbe dovuta arrivare già il 20 ottobre, in realtà approderà alla Camera tra il 26 ottobre e l'inizio della settimana successiva tra il 29 e 30. L'obiettivo è quello di arrivare all'approvazione entro dicembre.

3. NUOVO RATING: ATTESA PER S&P IL 26 OTTOBRE

Dopo Moody's, che ha tagliato il rating dell'Italia a Baa3, è attesto un altro verdetto, il giudizio di Standard&Poor's, che dovrebbe essere pubblicato venerdì 26 ottobre.

4. PREVISIONI UE: ATTESE PER L'8 NOVEMBRE

Le nuove stime Ue su Pil, deficit e debito arriveranno l'8 novembre, e terranno già conto dei saldi inseriti dall'Italia in manovra. Daranno quindi un'idea aggiornata degli scostamenti dagli obiettivi e dell'impatto delle misure italiane sulla crescita.

22 Ottobre Ott 2018 1640 22 ottobre 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso