Inps,stop a disoccupazione collaboratori
Economia
31 Ottobre Ott 2018 0959 31 ottobre 2018

Per l'Istat il tasso di disoccupazione è tornato a salire a settembre

La nuova stima è del 10,1%, in crescita di 0,3 punti percentuali su agosto. Crollano i dipendenti permanenti: -184 mila sull'anno precedente. E peggiorano sensibilmente i dati sui giovani.

  • ...

Nuovi segnali allarmanti per l'economia italiana dopo la diffusione dei dati sul Pil. Nella nota flash su occupati e disoccupati l'Istat ha certificato che il tasso di disoccupazione a settembre è risalito di 0,3 punti percentuali su agosto, al 10,1%. Rispetto a settembre 2017 il tasso è diminuito di 1,1 punti. Le persone in cerca di lavoro sono 2.613.000, in aumento di 81 mila unità (+3,2%) rispetto ad agosto e in calo di 288 mila unità su settembre 2017.

LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE CRESCE AL 31,6%

Ancor più allarmante la situazione a livello giovanile, col tasso di disoccupazione risalito al 31,6% con un aumento di 0,2 punti percentuali su agosto 2018 e un calo di tre punti percentuali su settembre 2017. Nella fascia tra i 15 e i 24 ann il valore è fermo al 17,3%, invariato su agosto. Tra i 15 e i 24 anni lavorano 1.019.000 persone (+6 mila su agosto) mentre i disoccupati sono 470 mila.

GLI OCCUPATI DIMINUISCONO DI 34 MILA UNITÀ

A settembre gli occupati diminuiscono di 34 mila unità su agosto (-0,1%), mentre su settembre 2017 sono in aumento di 207 mila unità. Dopo la crescita registrata ad agosto si ha un calo del tasso di occupazione (al 58,8%).

IN FORTE CALO I DIPENDENTI PERMANENTI

Diminuiscono anche i dipendenti permanenti: a settembre, ha rilevato l'Istat, i lavoratori con contratto dipendente a tempo indeterminato si sono ridotti di 77 mila unità su agosto e di 184 mila unità su settembre 2017. Aumentano, di converso, i lavoratori a termine, con una crescita di 27 mila unità su agosto e di 368 mila unità sull'anno. Per il lavoro indipendente è stato registrato un aumento di 16 mila unità su agosto e di 22 mila unità su settembre 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso