Spread Btp Bund in calo a 190 punti
Spread e mercati
Spread Riforma Banche Manovra
Economia
28 Novembre Nov 2018 1238 28 novembre 2018

Rinviato lo scudo anti spread per le banche non quotate

La misura, annunciata dal ministro Fraccaro, permette a Bcc e popolari di calcolare i titoli di stato al prezzo storico. Viene rimandata alla legge di bilancio. 

  • ...

Niente scudo anti-spread per le banche non quotate, come la Banca popolare di Bari e quella di Sondrio e le Bcc, almeno nel decreto fiscale. La misura era stata annunciata dal ministro Riccardo Fraccaro come emendamento alla manovra, ma era stato poi deciso di tentare un'anticipazione nel decreto legge sul fisco. Il relatore Emiliano Fenu (M5s), intervenendo in Aula al Senato, ha però annunciato l'eliminazione del comma contenuto in un emendamento sui gruppi Iva per le Bcc. L'emendamento era stato già approvato dalla commissione Finanze nonostante il parere contrario della commissione Bilancio.

La misura quindi sarà presentata, come previsto inizialmente, all'interno della discussione sulla legge di bilancio. La norma così come pensata da Movimento 5 Stelle e Lega permetterebbe agli istituti finanziari non sottoposti alle regole contabili internazionali, a compagnie assicurative e banche non quotate, di «valutare i titoli non destinati a permanere durevolmente nel loro patrimonio in base al loro valore di iscrizione» anziché «al valore desumibile dall'andamento del mercato, fatta eccezione per le perdite di carattere durevole». E in tempi di aste di Btp che non vanno come si desidererebbe, con Banca d'Italia che ha registrato una fuga degli investitori esteri dai titoli di Stato come non si vedeva dal 2012, lo scudo è anche una misura salva governo. Del resto il momento più difficile per i nostri buoni del tesoro potrebbe essere a gennaio, di conseguenza, se lo scudo anti spread fosse inserito e approvato con la Finanziaria come annunciato il 28 novembre, potrebbe entrare in vigore quando più ce ne sarà bisogno. Difficile tuttavia capire come possa non essere contestata una norma che offre di fatto un trattamento differente alle due banche popolari che non si sono adeguate alla precedente riforma che prevedeva la trasformazione in Società per azioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso