Salvini Quota 100 Piaggio Fake News

La fake news di Salvini su quota 100 e operai Piaggio

Il ministro ha detto che grazie alle nuove regole saranno trasformati 127 contratti part time in tempo pieno. Ma in realtà si tratta di un processo in corso da anni e non è chiaro come impatterà il decreto.

  • ...

In un tweet che ripropone un articolo pubblicato sul Tirreno riguardante la fabbrica Piaggio di Pontedera, il ministro degli Interni Matteo Salvini ha dichiarato che «grazie ai pensionamenti consentiti da , 127 operai potranno avere il contratto a tempo pieno». L'affermazione è, se non completamente falsa, molto parziale. Vediamo perché. Nella fabbrica Piaggio erano presenti, fino a quattro anni fa, un numero rilevante di lavoratori inquadrati come part time verticali (circa 500), ovvero operai impiegati solo per alcuni mesi l'anno. Negli ultimi quattro anni, sindacati e aziende hanno stipulato diversi contratti per la trasformazione dei contratti part time in contratti a tempo pieno. Tali accordi prevedevano che, a fronte di uscite volontarie dall'azienda attraverso la Naspi e altri tipi di incentivi (in pratica la ex mobilità), Piaggio si impegnasse a trasformare alcuni contratti part time in full time, secondo una percentuale variabile che, nell'ultimo accordo stipulato, era fissata al 50%. Ovvero: ogni due uscite, un nuovo full time.

LA TRATTATIVA PER IL NUOVO CONTRATTO AZIENDALE

Attualmente, sindacati e azienda stanno discutendo il nuovo contratto aziendale. Nella loro piattaforma hanno inserito come rivendicazione la trasformazione degli ultimi 127 contratti part time (erano 500). L'azienda, di fronte a questa richiesta, ha dichiarato ai sindacati che a legislazione vigente (e quindi prima di quota 100) e mantenendo una quota di trasformazione del 50% (ovvero una stabilizzazione ogni due uscite), entro tre anni tutti i contratti a tempo parziale saranno sostituiti da contratti a tempo pieno. E quindi: non c'entra nulla quota 100 e comunque l'accordo ancora deve essere raggiunto. Quota 100, in questo contesto, si inserisce solo come ipotesi. Spiega Gianluca Ficco, sindacalista Uilm: «È chiaro che qualsiasi normativa che migliori o faciliti l'accesso alla pensione, ha come effetto quello di incentivare il percorso di stabilizzazione che stiamo immaginando con Piaggio. Ma per adesso non ci sono accordi, anche se contiamo di farli presto anche grazie all'opportunità offerta da quota 100». Quota 100, ricordiamo, permette di accedere alla pensione chi ha 62 anni di età e 38 di contributi. Per sapere se veramente quota 100 avrà un effetto su Piaggio, bisognerebbe sapere quanti operai attualmente impiegati nella fabbrica di Pontedera si trovino in queste condizioni (ricordiamo che negli anni passati vi sono già state uscite incentivate) e quanti di questi accetteranno di andare in pensione sapendo che subiranno un taglio del loro assegno. Attualmente non è stata fatta né una cosa né l'altra.

21 Gennaio Gen 2019 1653 21 gennaio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso