Fonsai Processo Jonella Ligresti

Processo Fonsai da rifare, cancellata condanna a Jonella Ligresti

La Corte d'Appello dispone il trasferimento del processo a Milano annullando così le decisioni prese dal tribunale di Torino. Oltre a Salvatore e alla figlia erano stati giudicati colpevoli Marchionni e Ottaviani. 

  • ...

La Corte d'appello di Torino ha disposto il trasferimento a Milano del processo Fonsai annullando le condanne pronunciate in primo grado nel 2016 dal tribunale del capoluogo piemontese. I giudici avevano inflitto cinque anni e otto mesi a Jonella Ligresti, figlia di Salvatore Ligresti (deceduto), cinque anni e tre mesi all'ex amministratore delegato Fausto Marchionni, due anni e sei mesi all'ex revisore Riccardo Ottaviani.

LA SENTENZA ANNULATA SU RICHIESTA DELLA DIFESA

Accogliendo la richiesta delle difese, la Corte d'appello ha dichiarato «l'incompetenza per territorio del tribunale di Torino» e «per l'effetto» ha annullato la sentenza per quel che riguarda «gli imputati Ligresti Salvatore, Ligresti Jonella, Marchionni Fausto e Ottaviani Riccardo nonché delle società responsabili civili Reconta Ernst & Young spa e Unipol-Sai». I giudici hanno ordinato «la trasmissione degli atti al tribunale di Milano competente per territorio». Jonella Ligresti è assistita dagli avvocati Lucio Lucia e Salvatore Scuto.

LA SORELLA GIULIA AVEVA PATTEGGIATO E A OTTOBRE ERA ENTRATA IN CARCERE

Sempre nell'ambito del processo Fonsai, lo scorso ottobre era stata incarcerata la sorella di Jonella, Giulia, che aveva patteggiato una pena a due anni e otto mesi di reclusione. La donna, tramite i suoi avvocati, aveva chiesto la pena alternativa, che le era stata negata, probabilmente per il mancato risarcimento del danno. Il filone torinese delle inchieste su Fonsai era sfociato nell'ottobre del 2016 in quattro condanne. A Salvatore Ligresti (deceduto nel febbraio del 2018) sono stati inflitti 6 anni di reclusione, alla figlia Jonella 5 anni e 8 mesi, all'ex amministratore delegato Fausto Marchionni 5 anni e 3 mesi, all'ex revisore Riccardo Ottaviani due anni e sei mesi. Nel 2017, anche alla luce degli esiti dei processi milanesi sul caso Fonsai, Giulia Ligresti aveva chiesto la revisione della sentenza di patteggiamento. La Cassazione aveva respinto il ricorso.

12 Marzo Mar 2019 1414 12 marzo 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso