Spread Btp Bund in calo a 190 punti
Spread e mercati
Borsa Italiana Oggi Spread In Tempo Reale Spread 14 Maggio

Le quotazioni di Borsa Italiana e spread del 14 maggio 2019

Positive anche Francoforte, Parigi e Londra. Il differenziale Btp-Bund però sale a 281 punti e azzoppa le banche. Listini asiatici in rosso. La diretta.

  • ...

Seduta in rialzo per la Borsa di Milano che tenta il rimbalzo nella giornata di martedì 14 maggio 2019, dopo il segno meno visto per quasi tutta la giornata di lunedì 13. L'indice Ftse Mib ha segnato in avvio un +0,51%, per poi crescere a +0,6%. A Francoforte crolla (e poi recupera parzialmente) il titolo Bayer, colpito dalla condanna in California per il diserbante Roundup. Ma le Borse europee rialzano la testa: Parigi sale del +1%, seguita da Londra (+0,9%) e Francoforte (+0,4%).

Peggior titolo sul listino italiano dei gruppi a elevata capitalizzazione, Campari (-2,1%), dopo le vendite di azioni da parte del management, seguito da Telecom (-1,4%). Bene invece Prysmian (+6,7%), dopo i conti trimestrali, e Unipol (+3,5%). La fiducia in un buon esito del negoziato Usa-Cina sui dazi, dopo le parole di Trump nella notte, mantiene in positivo anche i principali mercati europei: Parigi (+1%), Londra (+0,9%) e Francoforte (+0,4%). Un segnale che mostra di avere rassicurato il settore auto, con Ferrari (+2,3%), Daimler (+1,6%), Fca e Volkswagen (+1%), così come i tecnologici: Stm (+5,4%), Infineon (+1,4%). Le banche risentono dello spread in rialzo: Unicredit (-2,5%), influenzata dall'ipotesi di un incarico a Lazard e JpMorgan per una possibile offerta d'acquisto per Commerzbank (+4,8% a Francoforte), Ubi e Banco Bpm (-0,4%). L'indice d'area Stoxx 600 vede in negativo soltanto il comparto salute (-0,5%), dove il peso maggiore è quello di Bayer (-2,2%), che a Francoforte è crollata in tarda mattina, dopo che è arrivata la condanna negli Usa al pagamento di oltre 2 miliardi di dollari a una coppia che aveva usato il diserbante Roundup per oltre 30 anni e ha contratto il cancro.

SPREAD BTP-BUND A QUOTA 281 PUNTI BASE

Lo spread Btp-Bund a quota 281 punti base, dopo avere aperto stabile a 277,6 punti base con un rendimento del 2,71%.

BORSE ASIATICHE IN ROSSO

Il 14 maggio lo scontro tra Cina e Usa sui dazi ha continuato a tenere sotto pressione le Borse asiatiche, anche se la caduta dei listini d'Oriente ha mostrato segnali di rallentamento dopo che nella notte il presidente americano Donald Trump si è detto fiducioso sul fatto che i negoziati con Pechino «avranno successo». Tokyo ha chiuso in calo dello 0,59%, dopo aver toccato un -1,5% in corso di seduta. E anche le Borse cinesi hanno terminato la seduta in rosso: l'indice Composite di Shanghai ha segnato un -0,69% a 2.883,61 punti, mentre quello di Shenzhen ha perso lo 0,62% a quota 1.542,07 punti.

GLI AGGIORNAMENTI DEI MERCATI IN TEMPO REALE

22.00 - WALL STREET CHIUDE IN POSITIVO

Chiusura in territorio positivo per Wall Street. Il Dow Jones sale dello 0,84% a 25.537,40 punti, il Nasdaq avanza dell'1,14% a 7.734,50 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,81% a 2.834,60 punti.

17.43 - CHIUSURA IN RIALZO PER PIAZZA AFFARI: FTSE MIB A +1,45%

La Borsa di Milano ha chiuso in rialzo (+1,45%). L'indice Ftse Mib è a 20.892 punti. (ANSA).

16.46 - WALL STREET ACCELERA: DOW JONES A +0,81%, NASDAQ A +1%

Wall Street accelera. Il Dow Jones sale dello 0,81% a 25.531,58 punti, il Nasdaq avanza dell'1,00% a 7.721,22 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,86% a 2.836,02 punti.

16.30 - L'EUROPA RESTA IN POSITIVO SULLA SCIA DI WALL STREET

Le principali Borse europee restano in positivo dopo un avvio ottimista di Wall Street, con la fiducia in un buon esito del negoziato Usa-Cina sui dazi, dopo le parole della notte del presidente americano Donald Trump. I maggiori guadagni sono a Parigi (+1%), seguita da Londra (+0,9%), Milano (+0,6%) e Francoforte (+0,4%).

15.54 - IPOTESI COMMERZBANK: UNICREDIT PERDE IL 2,53%

Unicredit peggiora in Borsa (-2,53% a 10,62 euro) mentre sul mercato si diffonde l'indiscrezione, riportata dalla Reuters, secondo cui il gruppo di Piazza Gae Aulenti avrebbe ingaggiato Lazard e JpMorgan per una potenziale offerta d'acquisto per Commerzbank. Che sulla scia della stessa notizia cresce invece del +5,3% a 7,7 euro, dopo l'ipotesi che Unicredit abbia incaricato Lazard e JpMorgan per una possibile offerta d'acquisto sull'istituto di credito tedesco.

15.32 - APERTURA IN POSITIVO PER WALL STREET

Apertura in territorio positivo per Wall Street. Il Dow Jones sale dello 0,32% a 25.402,47 punti, il Nasdaq avanza dello 0,57% a 7.690,79 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,35% a 2.821,85 punti.

14.10 - PIAZZA AFFARI A +0,6%, LO SPREAD AFFOSSA LE BANCHE

Piazza Affari lima i guadagni (+0,6%) con il rialzo dello spread Btp-Bund, che a metà seduta è volato sopra i 283 punti. Ne risentono le banche: Unicredit (-1,1%), Banco Bpm (-0,6%), Ubi (-0,4%) e Intesa (-0,3%).

13.20 - BORSA DI MILANO A +0,8%

Piazza Affari resta ben intonata a metà seduta con il Ftse Mib che sale dello 0,8%.

13.00 - L'INDICE ZEW TEDESCO SCESO A -2,1 PUNTI

L'indice Zew tedesco è sceso in maggio a -2,1 punti dai 3,1 di aprile, contro le attese per un miglioramento a quota 5 punti. Nel Regno Unito il tasso di disoccupazione è sceso al 3,8% nei tre mesi conclusi a marzo, livello più basso dl 1975 ad oggi. Nel periodo il numero dei disoccupati è diminuito di 65 mila unità.

12.24 - BORSE EUROPEE TUTTE IN CRESCITA

Si mantengono in rialzo le Borse europee sul finire della mattinata. Parigi +0,9%, Londra +0,8% e Francoforte +0,4%. Bene anche Milano (+0,8%), spinta da Prysmian (+6%), Stm (+5%) e Unipol (+3,1%). Non disturbano i mercati i dati sulla produzione industriale nella Ue a marzo, scesa dello 0,3% in linea con le attese. A livello settoriale corrono le auto (+1%), le materie prime (+1,2%), i semiconduttori (+1,7%) e le Tlc (+1%). Recupera dai minimi dell'avvio Bayer (-2,1%), dopo la maxi-condanna da 2 miliardi di dollari per il glifosato negli Usa.

9.12 - APERTURA POSITIVA PER LA BORSA DI MILANO

Piazza Affari apre in rialzo. L'indice Ftse Mib segna una crescita dello 0,51% a quota 20.699 punti.

8.52 - CHIUSURA IN CALO PER LA BORSA DI TOKYO

La Borsa di Tokyo riduce le perdite sul finale di seduta. Il Nikkei termina in calo di 124 punti e cede lo 0,59%. Sul mercato valutario lo yen rallenta la fase di apprezzamento sul dollaro a 109,50 e sulla moneta unica a 123,10.

6.29 - APERTURA IN CALO PER LE BORSE CINESI

Le Borse cinesi aprono la seduta in calo scontando le perdite di Wall Street sul nuovo round di dazi all'import di 60 miliardi di dollari di beni made in Usa, in risposta ai 200 miliardi di made in China finiti nel mirino dell'amministrazione Trump dal 10 maggio, con aliquote al 25%: l'indice Composite di Shanghai cede nei primi minuti di contrattazione lo 0,69%, a 2.883,75 punti, mentre quello di Shenzhen perde l'1,07%, a quota 1.535,10.

6.00 - APERTURA IN ROSSO PER LA BORSA DI TOKYO

La Borsa di Tokyo apre la seduta in netto calo, seguendo la maggiore flessione registrata durante la notte dagli indici azionari Usa da inizio anno, dopo l'imposizione dei dazi decisa dalla Cina in risposta alle mosse di Washington. Il Nikkei lascia sul terreno l'1,43% a quota 20.887,08, cedendo oltre 300 punti. Sul mercato valutario lo yen si apprezza sul dollaro a 109,1 e sull'euro a 122,6.

14 Maggio Mag 2019 0629 14 maggio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso