Grafico Credito Copertina
IL GRAFICO DEL GIORNO
22 Marzo Mar 2018 0900 22 marzo 2018

Come sta andando il credito alle imprese

I dati di gennaio hanno mostrato una variazione sostanzialmente nulla dei fondi erogati al settore reale dell’economia. Crescono invece quelli destinati alle famiglie.

  • * in collaborazione con il Cer (Centro Europa ricerche)
  • ...

Il grafico del giorno raffigura il credito alle imprese: siamo a zero. I dati del sistema bancario italiano relativi al mese di gennaio 2018 hanno mostrato una variazione sostanzialmente nulla del credito erogato al settore reale dell’economia. Su base annua si conferma la contrazione degli impieghi erogati alle imprese, ma la variazione è in miglioramento. Continua invece l’espansione del credito destinato alle famiglie.

STABILE IL CREDITO VIVO EROGATO. L’andamento su base annua degli impieghi vivi (impieghi al netto delle sofferenze lorde, dati destagionalizzati) registrato a gennaio 2018 mostra una stazionarietà nel ritmo di espansione del credito erogato alle famiglie consumatrici e una riduzione della contrazione del credito erogato al settore produttivo (vedi grafico). La variazione complessiva del credito vivo erogato all’economia reale si porta allo 0 per cento, migliorando di 8 decimi di punto percentuale.

Nel dettaglio, la variazione relativa agli impieghi vivi destinati alle famiglie si è attestata al +2,80% rispetto al +2,82 di dicembre. L’incremento su base annua dello stock di impieghi netti erogati alle famiglie consumatrici è stato pari a 12,1 miliardi. Il credito alle famiglie è in espansione su base annua da 32 mesi.

IN UN ANNO -9 MILIARDI DI CREDITI. Con riferimento al credito erogato al settore produttivo (imprese non finanziarie e famiglie produttrici) a gennaio la variazione annua è stata pari a -1,59% rispetto al -2,87 di dicembre. La variazione dei crediti vivi destinati al settore produttivo è stata di -9,6 miliardi su base annua. Questi andamenti si riflettono nella variazione globale del credito al settore reale dell’economia che è migliorata, mostrando una variazione destagionalizzata nulla a gennaio, -0,08 per cento rispetto al -0,86 di dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso