grafico-giorno-depositi-bancari
GRAFICO DEL GIORNO
10 Settembre Set 2018 0800 10 settembre 2018

La percentuale dei depositi bancari sulla raccolta ad aprile 2018

L'Italia con l'85,8% è al secondo posto nell'Area euro. 

  • * IN COLLABORAZIONE CON IL CER (CENTRO EUROPA RICERCHE)
  • ...

I depositi vedono crescere la loro importanza sul totale della raccolta in Italia e nella media dell’Area euro. La quota dei depositi sul totale della raccolta mostra il settore bancario italiano al secondo posto assoluto, con una quota di depositi pari all’85,8% della somma di depositi, obbligazioni e passività estere. In terza posizione, tra i grandi sistemi dell’Area, troviamo adesso le banche spagnole, con un valore stabile e pari all’84,8%. A seguire ci sono le banche tedesche con un valore in riduzione al 72,8%. Il valore medio dell’Area è cresciuto fino al 70,5%, mentre le banche francesi hanno mostrato ad aprile 2018 un peso minore e in riduzione dei depositi sul totale della raccolta, 66,1%. Gli istituti di credito italiani e spagnoli tendono a focalizzare la loro attenzione sui depositi. Al contempo si riduce l’importanza delle obbligazioni come fonte di finanziamento. Questo cambiamento dipende dal basso costo dei depositi come forma di raccolta, dalla liquidità iniettata dalla Banca centrale europea, ma anche da una minor necessità di finanziare gli impieghi all’economia. Questa situazione, tuttavia, potrebbe aumentare i rischi di instabilità nel medio periodo poiché le banche sono sempre più legate a forme di raccolta a breve termine, più volatili in caso di crisi di fiducia e immediatamente più costose quando i tassi di interesse torneranno a crescere.

Fonte: elaborazioni Cer su dati Bce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso