Diritti Tivù Calcio Mediapro
CALCIO
22 Maggio Mag 2018 2218 22 maggio 2018

Diritti tivù, Mediapro scongiura la risoluzione per un voto

A chiedere l'interruzione del contratto sono stati 11 club: ne sarebbero serviti 12. La Lega però ha chiesto agli spagnoli un bonifico da 186 mln come garanzia entro 48 ore.

  • ...

Avanti con Mediapro, per ora. È la linea prevalsa nell'assemblea della Lega Serie A. Sono state effettuate per ora due votazioni sui diritti tivù. Approvata con 14 voti su 17 una delibera in cui si definiscono insufficienti le garanzie prospettate da Mediapro. Non è passata per un voto la risoluzione immediata del contratto con gli spagnoli: hanno votato sì 11 club, ne servivano 12. La Lega però ha chiesto agli spagnoli un bonifico da 186 milioni come garanzia entro 48 ore e 200 milioni per il primo luglio come prima rata.

Secondo quanto filtra, dopo l'intervento del numero uno degli spagnoli, Jaume Roures, davanti all'assemblea dei club il presidente della Lega, Gaetano Micciché, ha tenuto un discorso dai toni forti in cui ha spiegato l'inadempienza di Mediapro rispetto alle garanzie, che sono state solo promesse.

L'assemblea resta aperta: la mattina del 23 maggio si tornerà a votare con i diritti tivù ancora all'ordine del giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso