6
Uragani ai Caraibi
Cuba Irma

Irma, l'uragano perde forza e si muove verso la Georgia

Almeno 10 morti a Cuba. Quando il ciclone ha toccato terra sull'isola era ancora di categoria 5: non accadeva dal 1932. Adesso è diventato una tempesta tropicale. Florida Keys a rischio crisi umanitaria.

  • ...

Black-out in molte aree dell'isola, inclusa L'Avana, linee telefoniche saltate, alberi sradicati, case scoperchiate, più di 1 milione di persone evacuate e tra loro molti turisti: dopo il passaggio di Irma, il panorama a Cuba è desolante. Com'era stato ampiamente previsto dalle autorità, le onde hanno raggiunto i sette metri d'altezza e le alluvioni hanno colpito il lungomare di molte città del Paese. Almeno 10 le vittime. La maggior parte delle persone che hanno perso la vita è stata colpita da edifici crollati. Irma conta al momento 45 morti (38 ai Caraibi e sette in Florida), ma il bilancio è ancora provvisorio.

Il presidente Raul Castro ha detto che l'uragano ha provocato «danni gravi» e ha rivolto un appello alla resistenza «al combattivo popolo di Cuba», La forza d'urto di Irma ha colpito quasi tutta la rete elettrica e L'Avana è rimasta al buio per ore e ore. Situazione critica anche sul fronte delle inondazioni. Molte aree del lungomare si sono allagate a causa delle mareggiate, con onde che hanno raggiunto i sette metri. L'acqua alta durerà, almeno nella capitale, per altre 36 ore.

IRMA STA PERDENDO POTENZA. Come le altre isole dell'area caraibica, Cuba conosce bene la distruzione che può portare con sé un uragano. Ma quando ha toccato terra a L'Avana Irma era ancora di categoria 5, cosa che non accadeva dal lontano 1932. Dopo aver seminato morte e distruzione anche in Florida, dove quasi 6 milioni di persone sono rimaste senza energia elettrica, Irma ha perso potenza ed è diventata una tempesta tropicale, in movimento verso la Georgia. I venti massimi sono di 110 km orari e le autorità americane prevedono che si indeboliranno ulteriormente nel corso delle prossime ore, fino a trasformare il ciclone in una depressione tropicale (guarda la mappa in tempo reale di Intellicast).

Intanto, all'arcipelago delle Florida Keys, secondo le autorità locali «si rischia una crisi umanitaria». I soccorsi si stanno rivelando molto difficili, sia a causa delle strade distrutte e dei ponti danneggiati, sia a causa del livello raggiunto dalle acque. L'uragano ha raggiunto l'arcipelago domenica 10 settembre, quando era ancora di categoria 4. Su tutte le isole manca l'energia elettrica e per valutare l'entità dei danni sarà necessario un sopralluogo in elicottero, in programma nella giornata di lunedì 11 settembre.

11 Settembre Set 2017 1625 11 settembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso