Italia Classifica
Mondo
24 Gennaio Gen 2018 1546 24 gennaio 2018

Migliori Paesi del mondo, l'Italia al 15esimo posto

Secondo il rapporto "2018 Best Countries" del World Economic Forum, il nostro Paese primeggia per influenza culturale, patrimonio artistico e qualità del cibo. Ma è «costantemente tormentato dalla corruzione e dalla criminalità organizzata».

  • ...

L'Italia non ha rivali al mondo (o quasi) per influenza culturale, patrimonio artistico e qualità del cibo. Ma è un Paese «costantemente tormentato dalla criminalità organizzata e dalla corruzione». È il verdetto del rapporto "2018 Best Countries" del World Economic Forum, appena presentato a Davos. L'Italia si colloca al 15esimo posto nel ranking complessivo, alle spalle della Finlandia e subito prima di Singapore. Un gradino sopra rispetto al piazzamento del 2017.

PRIMA LA SVIZZERA, ULTIMA L'ALGERIA. La classifica abbraccia gli 80 Paesi che rappresentano il 95% del Pil mondiale. Tenendo conto di tutti gli indicatori scelti, il posto migliore in cui vivere è la Svizzera, seguita da Canada e Germania. In fondo alla classifica ci sono invece la Serbia, l'Angola e l'Algeria.

ITALIA IN TESTA NELLA CATEGORIA "HERITAGE". Roma è prima nella categoria "Heritage", che comprende cultura, storia e qualità del cibo. Ma le cose si complicano quando vengono presi in considerazione altri parametri, come l’apertura agli affari, la trasparenza della Pubblica amministrazione, la mancanza di servizi, il lavoro precario, la generale fragilità delle regole e il credito di cui godono le nostre istituzioni all'estero.

FUORI DAI PRIMI 20 PAESI PER QUALITÀ DELLA VITA. L'Italia se la cava bene nella classifica dei migliori Paesi da visitare: è seconda dopo il Brasile e precede la Spagna, che si piazza al terzo posto. Occupa il secondo posto anche come "miglior Paese per viaggiare da soli", alla spalle di Madrid. Ma è fuori dai primi venti Paesi se parliamo di qualità della vita. E pensare che nel 2016 eravamo al 18esimo posto, per poi scendere al 22esimo nel 2017 e mantenere la posizione nell'ultima edizione del report.

IL NODO DELLA DISOCCUPAZIONE. L'Italia è al 18esimo posto nella categoria delle "potenze mondiali", 17esima in quella dei "migliori Paesi in cui crescere i figli", 19esima sotto il profilo della parità di genere. Insomma, nelle parole dei curatori della classifica: «Se l'Italia può essere considerata una destinazione turistica ideale, la vita nel Paese è più complicata. L'Italia è costantemente tormentata dalla criminalità organizzata e dalla corruzione. Il rallentamento della crescita economica e l'alta disoccupazione giovanile e femminile rimangono grandi preoccupazioni».

UNA POPOLAZIONE SEMPRE PIÙ VECCHIA. Tra le principali criticità che il nostro Paese è chiamato ad affrontare, il report elenca anche il tasso di natalità, «che ha recentemente raggiunto i minimi storici», e le conseguenze economiche di una popolazione che invecchia sempre di più. Ma vengono citate pure le tensioni sul tema dell'immigrazione e la sfida rappresentata dalle prossime elezioni politiche, i cui risultati «mostreranno se gli elettori continuano a seguire una tendenza populista nel Paese e in tutta Europa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso