Siria 7
27 Febbraio Feb 2018 1038 27 febbraio 2018

Siria, la Bbc denuncia: abusi sulle donne da operatori Onu

«Favori sessuali» in cambio di cibo. Il fenomeno sarebbe così diffuso da scoraggiare l'accesso ai centri di distribuzione.

  • ...

Donne siriane sono state abusate da operatori dell'Onu e di altre Ong che scambiavano cibo e altri beni di prima necessità con «favori sessuali». La denuncia arriva dalla cooperante Danielle Spencer ed è stata raccolta dalla Bbc. Spencer è stata la prima a indagare sul campo, organizzando un focus group con alcune donne che hanno raccontato di aver subito abusi nelle zone di Dara'a e Quneitra. Il fenomeno sarebbe così diffuso che moltissime siriane ormai si rifiutano di andare presso i centri di distribuzione degli aiuti, perché temono di essere «ricattate».

AUTI IN CAMBIO DI SESSO. La cooperante ha descritto alla Bbc il modus operandi di alcuni suoi colleghi che lavorano per l'Onu e altre Ong attive in Siria: «Gli aiuti non venivano consegnati finché le donne non si concedevano. Mi ricordo di una donna che piangeva in una stanza, stava molto male. Aspettava in un centro di ricevere cose essenziali come cibo o sapone, l'ultima cosa di cui avrebbe avuto bisogno è un uomo che la ricattasse chiedendole di fare sesso in cambio di quegli aiuti».

PROBLEMA «NOTO DA SETTE ANNI». Spencer ha affermato inoltre che il problema «è noto da sette anni», e che «nonostante l'Onu negli anni abbia documentato il fenomeno in diversi rapporti», si è deciso di «sacrificare il corpo delle donne», perché «qualcuno ha pensato che andasse bene che il corpo delle donne venisse sfruttato e violato al fine di consegnare aiuti a più persone» (leggi anche: Siria, l'offensiva a Ghouta spiegata in cinque punti).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso