Egitto, manifesti presidenziali  Abdel Fattah al Sisi
Mondo
24 Marzo Mar 2018 1207 24 marzo 2018

Egitto, attentato ad Alessandria: morti e feriti

A due giorni dalle presidenziali, è stato colpito il convoglio del capo della sicurezza locale: due morti e quattro feriti. Il generale è illeso. Ancora nessuna rivendicazione.

  • ...

Cresce la tensione in Egitto a poche ore dalle elezioni presidenziali che dovrebbero confermare Al Sisi. Un'esplosione ad Alessandria ha ucciso due persone ferendone altre quattro. Secondo il ministero degli Interni l'attentato doveva colpire «il capo della sicurezza», generale Mostafa al-Nemr, che però sarebbe rimasto illeso. Una macchina del suo convoglio è stata colpita. L'ordigno, secondo una prima ricostruzione era stato piazzato sotto una vettura del convoglio. Al momento non ci sono state rivendicazioni.

PAESE INSTABILE. Ad aprile 2017 un doppio attentato rivendicato dall'Isis aveva colpito due chiese copte nel giorno della domenica delle palme provocando decine di morti e feriti. Da allora il Paese è in stato di emergenza.

Giulio Regeni, ricercatore italiano morto in circostante non chiarite al Cairo a gennaio 2016
ANSA

Con l'avvicinarsi delle elezioni, le autorità egiziane hanno oscurato diversi media e ingaggiato confronti con grandi testate britanniche, tra cui la Bbc, giudicando scorretto il loro lavoro giornalistico. Il quotidiano britannico Times ha denunciato che la sua giornalista Bel Trew non è riuscita a rientrare nel Paese per coprire le presidenziali dopo essere stata fermata ed espulsa dall'Egitto il mese scorso. Alcuni giornalisti locali sono stati arrestati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso