salvini nave aquarius porti italiani
Migranti ed Europa
Nave Diciotti con 932 migranti a Catania
Mondo
19 Giugno Giu 2018 1038 19 giugno 2018

Diciotti, il caso dell'altra nave bloccata con i migranti

Dopo il caso Aquarius, si sblocca la situazione della nave della Guardia costiera italiana. 519 persone, salvate in sette interventi in mare verranno sbarcati a Pozzallo. Ha a bordo 42 superstiti di un naufragio del 12 giugno scorso e un cadavere. 

  • ...

In arrivo il 19 giugno in tarda serata a Pozzallo la nave Diciotti della Guardia costiera italiana. A bordo ha 519 persone, salvate in sette interventi n mare, e un cadavere. Tre donne e un uomo, che avevano bisogno di cure mediche urgenti, sono già stati trasferiti a Lampedusa. L'approdo è previsto per la tarda serata. Il cadavere era stato recuperato dal mercantile Vos Thalassa che ha soccorso anche 212 migranti.

CHI C'È A BORDO. A bordo della Diciotti ci sono anche i 42 migranti salvati dalla nave militare Usa Trenton il 12 giugno scorso, durante un intervento in cui risultarono disperse 12 persone. L'Unicef denuncia che tra loro ci sono 78 minori non accompagnati e 12 con le mamme. Alcuni sono sopravvissuti a un naufragio con numerosi annegamenti. Molti gli svenimenti a bordo.

IN MARE DA 7 GIORNI. Solo pochi giorni fa le autorità italiane avevano sottolineato che i 42 migranti sarebbero sbarcati in Italia, ma poi il Viminale non ha autorizzato nessuno sbarco fino al 19 giugno. E non ci sono solo loro a bordo del Diciotti: la nave della Guardia Costiera ha infatti trasbordato altre 481 persone che erano state soccorse in questi giorni da alcune navi mercantili. Il 18 giugno la Diciotti girava ancora intorno all'isola di Malta, ma il giorno seguente a ricevuto l'autorizzazione del Viminale a sbarcare in Sicilia.

2 GIORNI SENZA PORTO ASSEGNATO. La nave Diciotti della Guardia costiera italiana, dopo aver sbarcato più di novecento migranti a Catania il 13 giugno scorso, aveva continuato il viaggio e preso a bordo i 522 migranti salvati da diversi mercantili e dalla Trenton della Us navy per portarli in Italia. Tutti i trasbordi sono stati completati nella giornata di domenica 17, ma ancora fino al 19 giugno mattina la Diciotti navigava avanti e indietro a nord e sud di Malta in attesa dell'assegnazione del porto di sbarco da parte della sala operativa di Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso