Alexandria Ocasio Cortez
Mondo
28 Giugno Giu 2018 1143 28 giugno 2018

Chi è Alexandria Ocasio-Cortez, la speranza dei Democratici Usa

Giovane, ben radicata sul territorio e di sinistra. La cameriera di New York vicina a Sanders ha vinto le primarie per le elezioni di metà mandato battendo il veterano Crowley. Al grido di «Loro hanno i soldi, noi il popolo».

  • ...

«Le donne come me non dovrebbero amministrare la cosa pubblica. Non vengo da una famiglia potente, né benestante. Mia mamma è portoricana e mio padre è del Bronx meridionale». E ancora: «Sono nata in un posto dove il codice di avviamento postale determina il tuo destino». Così si descrive in un video ormai virale la 28enne Alexandria Ocasio-Cortez, «a working class newyorker». Cameriera in un ristorante di Manhattan fino a qualche mese fa, ha vinto contro ogni aspettativa le primarie per le elezioni di metà mandato. Anzi, ha stravinto realizzando il classico sogno americano.

BATTUTO IL VETERANO. Il 26 giugno con il 57,5 % delle preferenze, Ocasio-Cortez ha asfaltato Joe Crowley, 56 anni, un veterano del Congresso e una delle figure più importanti del Partito democratico a Washington. Per quasi 20 anni Crowley ha rappresentato proprio quel 14esimo distretto di New York conquistato da Alexandria.

LA STRANA ESULTANZA DI TRUMP. Anche Donald Trump ha esultato, ma per altri motivi. Crowley è infatti uno dei suoi più strenui oppositori. «Forse avrebbe dovuto essere più gentile e più rispettoso nei confronti del presidente», ha twittato The Donald.

La prima esperienza politica di Ocasio-Cortez è stata l'organizzazione della campagna elettorale di Bernie Sanders per le Presidenziali 2016. E proprio Sanders ha commentato i risultati con un certo orgoglio: «Si è messa contro tutto l’establishment democratico del suo distretto, e ha vinto. Ha dimostrato ancora una volta cosa possono fare i progressisti che partono dal territorio».

POPOLO VS SOLDI. Il messaggio con cui la giovane latina di Nyc ha convinto il suo elettorato deriva direttamente dal «Siamo il 99%» e dal «noi contro di loro». «Non tutti i democratici sono uguali», ha infatti chiarito Ocasio-Cortez. Aggiungendo che oggi la lotta vede contrapposti persone e denaro. «Noi abbiamo il popolo, loro hanno i soldi», ha ricordato. Per concludere: «Coraggio, è arrivato il momento per uno di noi».

IL SOGNO PROGRESSISTA. Il suo programma è molto più a sinistra ed un unicum negli Usa. Vuole abolire l'Ice, l'agenzia federale responsabile del controllo della sicurezza delle frontiere e dell'immigrazione, e garantire la sanità pubblica a tutti. Non solo. Propone di aumentare il salario minimo, rendere il college gratuito, riformare la giustizia penale e lanciare il Green New Deal, un piano che prevede la completa conversione all'energia rinnovabile entro il 2035. Con le sue idee vuole conquistare la maggioranza degli statunitensi, quelli che parlano bengala, cinese e spagnolo. Intanto si è presa il Queens e il Bronx.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso