Maryland
28 Giugno Giu 2018 2130 28 giugno 2018

Maryland, sparatoria nel giornale Capital Gazette

Un killer armato di fucile ha aperto il fuoco nella redazione dello storico quotidiano locale di Annapolis prima di essere arrestato. Almeno cinque morti confermati. Su Twitter le testimonianze dei sopravvissuti.

  • ...

Quando nella redazione del Capital Gazette si scatena la paura, la mente corre al gennaio del 2015 e alla strage di Charlie Hebdo. Un uomo armato di fucile ha fatto irruzione nello storico quotidiano locale di Annapolis, in Maryland, e ha aperto il fuoco contro i dipendenti. La polizia ha confermato che ci sono almeno cinque morti e diversi feriti, anche gravi. Jarrod Ramos, il presunto autore della sparatoria, aveva alle spalle una lunga controversia col quotidiano, che aveva denunciato per diffamazione dopo un articolo che riportava la sua condanna per aver molestato una donna online nel 2011. Una causa persa, come riporta la Cbs.

«Non c'è niente di più terribile che sentire sparare alla gente mentre sei sotto la tua scrivania e poi sentire ricaricare. Il tiratore ha sparato attraverso la porta di vetro nell'ufficio e aperto il fuoco sui dipendenti», ha scritto su Twitter Phil Davis, reporter del Capital Gazette presente al momento dell'irruzione.

Durante l'attacco, anche uno stagista ha twittato la sua richiesta di aiuto. L'azione è avvenuta proprio nella redazione del giornale. L'edificio è stato evacuato e le forze dell'ordine sono intervenute velocemente. Intanto a New York, a scopo precauzionale, il New York Police Department ha inviato agenti a pattugliare le sedi di alcuni media in città.

Nonostante la tragedia, la notizia della sparatoria è comparsa sulla homepage del sito web della stessa pubblicazione.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la first lady Melania, entrambi in viaggio, sono stati informati e aggiornati circa la sparatoria. «Le mie preghiere vanno alle vittime e ai loro famigliari. Grazie alle forze di pronto intervento sulla scena», ha twittato Trump.

Il Capital Gazette è uno dei più antichi giornali d'America. Acquistato nel 2014 dal Baltimore Sun, copre storicamente la zona di Annapolis, la capitale del Maryland con una tiratura stimata nel 2013 a 30 mila copie. Le origini sono nella Maryland Gazette, fondata nel 1727 dal giornalista britannico William Parks e che quaranta anni dopo ebbe in Anne Catharine Greene la prima editore donna di un giornale negli Usa.

Dagli Anni 60 fino al 2006 era stato al timone dell'azienda editoriale che includeva anche il magazine Washingtonian il diplomatico e filantropo Philip Merrill. Merrill aveva resuscitato la moribonda Gazette facendone aumentare la distribuzione da 13 mila a oltre 47 mila copie puntando soprattutto sulla cronaca locale. Ex assistente segretario generale della Nato, Merrill fu trovato morto il 21 giugno 2006 nella baia di Cheasapeake dopo una gita solitaria in barca a vela durante la quale si era apparentemente sparato un colpo di pistola alla testa. All'epoca il suicidio aveva evocato altre morti misteriose nelle acque della baia tra cui quella negli anni Novanta dell'ex capo della Cia, Bill Colby.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso