Lifeline: ancora nessun permesso Malta
Mondo
28 Giugno Giu 2018 1933 28 giugno 2018

Migranti, Malta chiude i porti alle navi delle Ong

La decisione della Valletta dopo i casi Lifeline e Seawatch. Quest'ultima è ancora sottoposta a controlli della documentazione.

  • ...

Malta ha deciso di impedire l'uso dei suoi porti alle navi delle Ong. Lo si legge in una nota del governo de La Valletta, che spiega: «In seguito ai recenti eventi» dopo il caso Lifeline, Malta «deve accertarsi che le operazioni» di queste navi «siano conformi alle norme nazionali e internazionali».

RESTA BLOCCATA LA SEAWATCH. La Valletta, recita il comunicato, «non può consentire a entità con strutture simili a quelle oggetto di indagini di usare il porto per le loro operazioni, né di entrare o uscire». Resta così bloccata anche la nave della Seawatch, che è ancora sottoposta a controlli della documentazione.

Imnmediata la reazione di Matteo Salvini, che in un twee ha scritto: «Malta chiude i suoi porti alle navi delle ong straniere? Bene, quindi vuol dire che avevamo ragione noi, indietro non si torna! Stop al traffico di esseri umani, stop a chi aiuta gli scafisti. #stopinvasione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso