Kim Jong Un
Minaccia nordcoreana
Corea Nord: dispiacere su attitudine Usa
Mondo
7 Luglio Lug 2018 1536 07 luglio 2018

Tra Usa e Corea del Nord ci sono ancora attriti

Pyongyang ha espresso «dispiacere» per l'attitudine mostrata dalla delegazione guidata dal segretario di Stato Mike Pompeo e l'ha accusata di tentare di «premere unilateralmente» per l'abbandono del nucleare.

  • ...

La Corea del Nord ha espresso «dispiacere» per l'attitudine mostrata nei colloqui tenuti a Pyongyang sulla denuclearizzazione dalla delegazione Usa guidata dal segretario di Stato Mike Pompeo: un portavoce del ministero degli Esteri, in una nota diffusa in tarda serata dalla Kcna, ha accusato Washington di tentare di «premere unilateralmente» sul Paese per l'abbandono del nucleare.

Corea del Nord, denuclearizzazione lontana: gli errori di Trump

Ma la citazione del modello Libia da parte della Casa Bianca per una "completa, verificabile e irreversibile denuclearizzazione" secondo la formula annunciata da Bolton "prima l'abbandono delle armi nucleari, poi la compensazione", "non è un modo di favorire il dialogo, ma una mossa sinistra per imporre al nostro degno Stato un destino simile a quello della Libia o dell'Iraq".

Poche ore prima il segretario di Stato statunitense Pompeo aveva espresso soddisfazione in merito ai colloqui sulla denuclearizzazione avuti con Kim Yong-chol, considerato dagli analisti il braccio destro di Kim. «Sono problemi complicati, ma abbiamo fatto progressi su quasi tutte le questioni centrali. In alcune parti molti progressi, in altre c'è ancora molto lavoro da fare», ha detto Pompeo che ora è diretto a Tokyo per informare Giappone e Corea del Sud sulla riunione.

Per Pompeo, che non ha incontrato il leader Kim Jong-un, è il terzo viaggio a Pyongyang da aprile, il primo da quando si è tenuto il summit di Singaporedel mese scorso tra il presidente Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong Un.

In quell'occasione i due erano convenuti su un progetto di denuclearizzazione della penisola coreana di cui però non avevano discusso dettagli sulle tempistiche. Da allora non si sono fatti passi in avanti. Anzi, l'intelligence statunitense ha diffuso alcuni rapporti che dimostrerebbero come la Corea del Nord continuerebbe a perseguire i suoi programmi nucleari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso