Incindete Treno Turchia
8 Luglio Lug 2018 1946 08 luglio 2018

Deraglia treno nel nord della Turchia: decine di morti e feriti

Un mezzo è uscito dai binari a Tekyrdag causando almeno 10 morti e 73 feriti. Il convoglio viaggiava da Edirne a Istanbul. A causare l'incidente forse il crollo di un ponte.

  • ...

Un treno è deragliato a Tekyrdag, nel nord ovest della Turchia, causando almeno 10 morti e 73 feriti. Sul posto sono arrivate molte ambulanze. Il treno, che viaggiava da Edirne a Istanbul, è uscito dai binari in una zona rurale nel distretto di Corlu. Il prefetto locale, Mehmet Ceylan, ha spiegato che i feriti sono stati elitrasportati in ospedale. Non sono al momento chiare le cause dell'incidente, su cui è stata aperta un'indagine.

Il convoglio era partito alle 15:45 locali con 362 persone a bordo. Secondo fonti del ministero dei Trasporti, i vagoni usciti dai binari sono cinque su sei. La zona dove si è verificato l'incidente appare molto fangosa a causa di recenti forti piogge. Secondo i media locali, la terra potrebbe essere franata per questo motivo. Le condizioni rendono inoltre difficoltose le operazioni di soccorso. Il presidente Recep Tayyip Erdogan e il premier Binali Yildirim sono costantemente informati della situazione dalle autorità locali e seguono la vicenda.

Il deragliamento è avvenuto dopo poco più di un'ora di viaggio. A causare il drammatico incidente, secondo le prime ricostruzioni delle autorità, sarebbe stato il cedimento di parte della terra su cui passavano i binari, resa fangosa da recenti forti piogge. Secondo il ministero dei Trasporti, il treno è uscito dai binari dopo che «la terra tra i binari e un canale sotterraneo ha ceduto».

Le condizioni hanno reso difficoltosi anche i soccorsi. Sul posto sono giunte un centinaio di ambulanze, ma per trasportare in ospedale i feriti più gravi sono stati inviati anche elicotteri dell'esercito. La presidenza turca ha assicurato di aver mobilitato tutte le unità necessarie per i soccorsi. Si teme che il bilancio delle vittime, fornito dal sottosegretario alla Salute Eyup Gumus, possa aggravarsi ancora. Gli ospedali del posto hanno avvisato la popolazione dell'urgenza di donazioni di sangue per assicurare le trasfusioni ai feriti.

Secondo Anadolu, la Mezzaluna rossa ha comunque già inviato sul posto 304 unità di sangue. «Alcuni sono morti immediatamente, altri sono rimasti con le gambe schiacciate. È stato un incidente orribile», ha raccontato una sopravvissuta ai media locali. Come avviene spesso in caso di gravi incidenti o attentati in Turchia, le autorità hanno emesso un ordine temporaneo di censura nei confronti dei media, mirato in particolare a impedire la diffusione di immagini ritenute eccessivamente drammatiche. Il presidente Recep Tayyip Erdogan, che il 9 luglio si insedierà per il suo nuovo mandato, e il premier Binali Yildirim sono stati costantemente informati della situazione e hanno inviato un messaggio di cordoglio ai familiari delle vittime e di vicinanza ai feriti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso