J&J dovrà 4,1 mld di dollari per talco
13 Luglio Lug 2018 0809 13 luglio 2018

Johnson & Johnson deve pagare 4,7 miliardi per il cancro causato dal talco

Negli Stati Uniti la giuria popolare ha dato ragione a 22 donne che avevano contratto un tumore alle ovaie. L'azienda annuncia ricorso in appello.

  • ...

Johnson & Johnson deve pagare circa 4,7 miliardi di dollari per danni alle donne che puntano il dito sull'amianto che era presente nel suo talco come responsabile del loro cancro alle ovaie. A deciderlo una giuria di St. Louis, negli Stati Uniti, al termine di un processo durato cinque settimane. Johnson & Johnson, però, non ci sta e annuncia che farà appello. Il verdetto sarebbe «frutto di un processo fondamentalmente ingiusto», ha detto Carol Goodrich, portavoce di Johnson & Johnson.

J&J ACCUSATA DI AVER NASCOSTO LA VERITÀ

La giuria di St. Louis ha stabilito prima i danni compensativi, fissandoli a 550 milioni di dollari, ovvero circa 25 milioni per ognuna delle 22 donne rappresentate nel caso. Poi, dopo essersi riunita nuovamente per un'ora, ha deliberato i danni punitivi quantificandoli in 4,14 miliardi, portando così il totale a 4,69 miliardi di dollari. Nel corso del processo l'avvocato delle 22 donne che hanno rivelato di essere affette di cancro alle ovaie ha usato parole dure contro l'azienda: sapeva che i suoi prodotti al talco contenevano asbesto e ha nascosto l'informazione al pubblico, ha detto Mark Lanier. Johnson & Johnson, inoltre, avrebbe truccato i test per evitare di mostrare la presenza di asbesto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso