Iceberg Groenlandia Villaggio Innaarsuit Foto
16 Luglio Lug 2018 0921 16 luglio 2018

Un gigantesco iceberg minaccia il villaggio di Innaarsuit

Gli abitanti della località della Groenlandia occidentale sono stati parzialmente evacuati. La montagna di ghiaccio, alta 100 metri, pesa 11 milioni di tonnellate e rischia di provocare uno tsunami.

  • ...

Un gigantesco iceberg è andato alla deriva e si è arenato nei pressi di Innaarsuit, villaggio della Groenlandia occidentale, costringendo i suoi abitanti a una parziale evacuazione per evitare il rischio di essere travolti e sommersi dalle onde, nel caso in cui l'enorme montagna di ghiaccio dovesse spaccarsi provocando uno tsunami.

L'iceberg incombe sulle case, ma si è incagliato il 12 luglio e non si è mosso ulteriormente. Ha già perso però un "pezzettino", come mostrato nel video riportato qui sopra, e il segnale è preoccupante. Fonti locali di Innaarsuit, contattate dalla Bbc e dal Guardian, hanno raccontato di non aver mai visto una massa di ghiaccio così grande a ridosso delle coste del loro villaggio. Si stima che l'iceberg, alto 100 metri, pesi 11 milioni di tonnellate. A causa dei cambiamenti climatici e del riscaldamento globale, eventi estremi come questo sono destinati a diventare sempre più frequenti anche nell'emisfero Nord, sebbene i problemi maggiori riguardino l'Antartide (leggi anche: Scioglimento dei ghiacci in Antartide: studi, proiezioni e soluzioni).

RIPERCUSSIONI SUL TESSUTO ECONOMICO DELLA COMUNITÀ

Gli ultimi aggiornamenti sulla situazione ad Innaarsuit arrivano dal quotidiano locale Sermitsiaq. I residenti del villaggio, 170 in tutto, stanno bene. Ma lo stato d'allerta rimane alto. Le 33 persone che abitano più vicine al mare, e che sono state evacuate venerdì 13 luglio, non possono ancora tornare nelle loro case. L'emergenza ha colpito anche il tessuto economico della piccola comunità groenlandese. E a farne le spese sono soprattutto i pescatori, impossibilitati a uscire in mare con le loro barche per il rischio che l'iceberg ceda improvvisamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso