apple-irlanda-aiuti-fiscali-14-miliardi
Mondo
18 Settembre Set 2018 1851 18 settembre 2018

Apple ha restituito all'Irlanda 14,3 miliardi di aiuti fiscali

Ma il governo di Dublino ha deciso di metterli da parte in un fondo di garanzia, perché si oppone alla sanzione imposta dalla Commissione europea al colosso di Cupertino.

  • ...

Due anni dopo la mega-sanzione decisa dalla Commissione europea, Apple ha versato 14,3 miliardi di euro all'Irlanda a titolo di pieno recupero di tasse arretrate non corrisposte. Ma il governo di Dublino, che ha definito ingiusta la multa nei confronti del colosso di Cupertino, ha deciso di mettere i soldi da parte in un fondo di garanzia, in attesa dell'esito del ricorso.

IRLANDA ED APPLE FANNO FRONTE COMUNE CONTRO LA COMMISSIONE EUROPEA

Apple, secondo il ministro delle Finanze irlandese Paschal Donohoe, ha completato a inizio settembre il recupero delle tasse non pagate e considerate da Bruxelles aiuti di stato illegali. La conclusione dell'operazione, ha sottolineato Donohoe, è avvenuta nei tempi previsti ed è in linea con gli impegni presi precedentemente. Dublino però, al pari di Apple, continua a non accettare il verdetto della Commissione e sta portando avanti un ricorso davanti alla Corte di giustizia europea, per chiedere l'annullamento della decisione.

DUBLINO ACCUSATA DI MANCATO RECUPERO DEGLI AIUTI DI STATO

Dal punto di vista dell'Irlanda il fatto di aver proceduto al recupero dei 14,3 miliardi di euro dimostrerebbe la buona fede di Dublino, che avrebbe sempre agito secondo le regole. Secondo Donohoe l'istituzione del fondo ha richiesto del tempo, ma si è trattato di un processo necessario «per proteggere gli interessi di tutte le parti». La Commissione europea ha quindi fatto sapere che proporrà di chiudere il caso nei confronti dell'Irlanda, finora accusata di mancato recupero degli aiuti di Stato concessi ad Apple nel corso degli ultimi anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso