Elezioni Midterm Usa
Elezioni di midterm negli Usa
Elezioni Midterm Scenari
Mondo
31 Ottobre Ott 2018 1230 31 ottobre 2018

I tre scenari al Congresso Usa dopo le elezioni di midterm

Camera e Senato ai repubblicani. Camera e Senato ai democratici. O, come sembra dai sondaggi, una all'Asinello e l'altro all'Elefantino. Le possibili conseguenze.

  • ...

Le elezioni di midterm del 6 novembre negli Usa sono interpretabili come un referendum su Donald Trump. A seconda di come si comporrà il Congresso, il presidente Usa approccerà i prossimi due anni del primo mandato con il vento alle spalle o controcorrente. Per non parlare del rischio impeachment, nel caso in cui i democratici prendessero la maggioranza in entrambe le Camere (segui qui la diretta delle elezioni). Ecco quali sono gli scenari possibili al Congresso dopo il voto.

1. I REPUBBLICANI VINCONO SIA ALLA CAMERA CHE AL SENATO

In questo caso, Trump si rinforzerebbe ulteriormente e potrebbe fregiarsi (di nuovo) di aver smentito tutti i pronostici. La minaccia di future inchieste su di lui da parte della Camera o del Senato verrebbe sostanzialmente annullata. Il presidente e il Gop potrebbero spingere con decisione sulle misure che promettono ai loro elettori: soldi per il muro al confine con il Messico; smantellamento totale dell'Obamacare ed eventualmente un ulteriore taglio delle tasse. Un Senato controllato ancora dai repubblicani potrebbe garantire la nomina di più giudici conservatori. A livello simbolico, la vittoria totale del partito dell'Elefantino sarebbe accolta con favore - e quindi cavalcata - dalle forze sovraniste e nazionaliste in giro per il mondo.

2. I DEMOCRATICI VINCONO SIA ALLA CAMERA CHE AL SENATO

In questo secondo caso, gli ultimi anni del primo mandato per Trump rischierebbero di trasformarsi in un incubo. I democratici sfrutterebbero tutti i contrappesi garantiti dalla Costituzione per paralizzare l'amministrazione. L'agenda del Make America Great Again diventerebbe lettera morta. Il presidente si trasformerebbe in quel che si dice lame duck (anatra zoppa, cioè con pochissimi margini di manovra) e peggio ancora rischierebbe l'impeachment. Se le indagini del procuratore Robert Mueller dovessero concludersi con prove evidenti della colpevolezza di Trump sul caso Russiagate, i dem potrebbero optare per la messa in stato d'accusa del presidente. Un Senato democratico, inoltre, potrebbe costringere Trump a nominare giudici meno schierati politicamente.

Cosa sono le elezioni di midterm Usa

Cosa sono le elezioni di midterm: il 6 novembre gli Usa sono chiamati a rinnovare tutti i seggi della Camera e 35 del Senato, più 36 governatori.

3. I DEMOCRATICI VINCONO ALLA CAMERA E I REPUBBLICANI AL SENATO

È lo scenario più probabile secondo la maggior parte dei sondaggi. Nel mix legislativo ci sono aree in cui, in realtà, i parlamentari repubblicani e democratici possono andare d'accordo. Sul commercio, per esempio, molti democratici sono sulla linea di Trump: la proposta di rimpiazzo del Nafta, che il Congresso dovrà votare alla fine del 2018, sarà un primo banco di prova. Sulle politiche più divisive, in primis quelle sull'immigrazione e sulla sanità, sarà naturale invece aspettarsi un ping pong tra le Camere e lunghe trattative per far passare le leggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso