Gilet gialli non incontreranno governo
La protesta dei gilet gialli
Gilet Gialli Maio Drouet

Il gilet giallo Drouet cambia idea e scarica Di Maio

A 24 ore dall'intervista con cui apriva a un incontro col pentastellato, il "falco" del movimento francese chiude la porta: «Rifiutiamo ogni tipo di aiuto politico».

  • ...

Eric Drouet cambia idea. Dopo l'intervista rilasciata il 9 gennaio all'Ansa, in cui aveva ringraziato il vice premier italiano Luigi Di Maio per l'appoggio e aveva definito un incontro a Roma assolutamente fattibile, il 10 gennaio il "falco" dei gilet gialli ha scritto su Facebook un post di tenore completamente opposto: «Signor Luigi Di Maio, i gilet gialli hanno cominciato un movimento apolitico dall'inizio, senza questo non sarebbe oggi ciò che è divenuto. Rifiuteremo ogni aiuto politico, a prescindere da dove provenga! Rifiutiamo quindi il suo aiuto. Abbiamo cominciato da soli e finiremo da soli. I gilets jaunes».

Il post di Eric Drouet.

POCO PRIMA DI MAIO AVEVA PARLATO DI UN INCONTRO CON DROUET

In precedenza, proprio Di Maio aveva chiarito così il legame tra Movimento 5 stelle e gilet gialli: «Le persone con le quali stiamo parlando non sono i violenti. Il movimento [dei gilet janues] si sta opponendo a uno che si era finto anti-establishment e poi ha fatto peggio dell'establishment», ha aggiunto, con riferimento al presidente francese Emmanuel Macron. Di Maio, quindi, aveva annunciato un incontro - tra la settimana prossima e quella successiva - proprio con Drouet. «Sto creando un gruppo parlamentare a livello europeo alternativo a destra e sinistra e sto coinvolgendo tutti quei movimenti che credono nella democrazia diretta. Quelli che hanno fatto violenze sono stati arrestati, noi non stiamo parlando con questi».

10 Gennaio Gen 2019 1927 10 gennaio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso