attentato-nuova-zelanda-killer-disarmato

Chi è l'eroe che ha disarmato il killer della strage in Nuova Zelanda

La tremenda storia di Christchurch ha avuto anche il suo eroe. Si tratta di un giovane della moschea di Linwood che ha affrontato il killer riuscendo a disarmarlo. Un testimone: l'attentatore aveva dei complici.

  • ...

Anche la strage di Christchurch ha il suo eroe. Non si conosce il suo nome ma è il ragazzo che di solito si prende cura della moschea di Linwood, una delle due attaccate il 15 marzo dal 28enne australiano Brenton Tarrant: il giovane a mani nude è riuscito a disarmare l'attentatore, lo ha anche inseguito ed ha cercato di sparargli con la sua stessa arma, non riuscendo però a trovare il grilletto e dandogli così il tempo di scappare, aiutato dai complici che lo attendevano in auto fuori dalla moschea.

IL RACCONTO DELL'AGGUATO

A raccontare le gesta di questo giovane al New Zealand Herald è stato Syed Mazharuddin, uno dei sopravvissuti: «Ho assistito all'attacco, ho sentito colpi di arma da fuoco e ho pensato che chi sparava era molto vicino. Le persone nella moschea», ha continuato a raccontare il testimone, «si sono spaventate e urlavano ed io ho cercato di mettermi al riparo. Quando ci sono riuscito un uomo è passato attraverso la porta d'ingresso principale della moschea, è una piccola moschea, c'erano circa 60-70 persone. Proprio dietro la porta d'ingresso c'erano gli anziani seduti a pregare».

I TESTIMONI: KILLER AIUTATO DA DEI COMPLICI

«L'uomo, che indossava un giubbotto antiproiettile, ha cominciato a sparare alla cieca colpendo chi era davanti alla sua traiettoria. È a questo punto», ha detto ancora il superstite dell'agguato, «che il ragazzo che di solito si prende cura della Moschea ha cercato di affrontare il killer e si è avventato sull'uomo disarmandolo. Ha cercato di inseguirlo e anche di sparargli, ma non è riuscito a trovare il grilletto. Gli è corso dietro ma delle persone lo aspettavano in macchina fuori dalla moschea ed è fuggito». Nella moschea di Linwood sono state uccise sette persone, 41 in quella di Deans Avenue, attaccata per prima, mentre una persona è morta in ospedale per le ferite riportate.

15 Marzo Mar 2019 1353 15 marzo 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso