Ciclone Idai Mozambico Zimbabwe Malawi

Cosa sappiamo sul ciclone Idai che ha colpito il Mozambico

Si è abbattuto in primis sulla città di Beira, ma ha fatto vittime anche in Zimbabwe e Malawi. Il bilancio dei morti potrebbe superare il migliaio.

  • ...

Potrebbero essere oltre 1.000 le vittime del violento ciclone che sabato 16 marzo si è abbattuto su Mozambico, Zimbabwe e Malawi. Nelle aree rurali più povere in decine di migliaia sono rimasti isolati a causa delle strade fuori uso e di black-out telefonico. Sono in complesso più di 1 milione e mezzo le persone colpite dal ciclone Idai nei tre Paesi dell'Africa Australe, secondo dati Onu e fonti governative ufficiali. La più colpita è la città portuale mozambicana di Beira, dove è stato chiuso l'aeroporto, le strade sono interrotte, non c'è elettricità e molte case sono distrutte.

In Mozambico, ha dichiarato il 18 marzo il presidente Filipe Nyusi a Radio Mozambique, il bilancio dei morti accertati è 84. In Zimbabwe, il Presidente Emmerson Dambudzo Mnangagwa ha dichiarato lo stato di emergenza, i morti accertati sono 31; in Malawi 56. Ma lo stesso Nyusi ha detto di ritenere che possa arrivare a più di 1.000 dopo aver sorvolato il porto della città di Beira e visto le inondazioni e le devastazioni. Il presidente del Mozambico ha detto di aver visto dei corpi galleggiare nella aree alluvionate. Secondo la Croce Rossa, il 90% di Beira, città che contava 500 mila abitanti, è stata danneggiata e distrutta.

VENTI TONNELLATE DI AIUTI ALIMENTARI

«Le Nazioni Unite sono pronte a lavorare con le istituzioni dello Zimbabwe per rispondere ai bisogni umanitari delle popolazioni colpite dalla catastrofe causata dal ciclone Idai», ha detto il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres. Secondo il Programma alimentare mondiale (Pam) delle Nazioni Unite circa 1,7 milioni di persone si sono trovate nella traiettoria del ciclone in Mozambico e 920 mila sono state coinvolte in Malawi. Ancor prima che il ciclone arrivasse a toccare il continente africano il Pam si era mobilitato per raccogliere aiuti da destinare ai tre Paesi coinvolti. Uno dei voli organizzati dal Pam ha raggiunto nel fine settimana il Mozambico con 20 tonnellate di aiuti alimentari.

18 Marzo Mar 2019 1647 18 marzo 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso