Incendio Notre Dame Parigi

Cosa sappiamo sul maxi incendio a Notre-Dame

Domate le fiamme che hanno devastato la cattedrale: la guglia centrale è crollata, il tetto collassato. Ma la struttura è salva. L'incidente forse legato ai lavori di ristrutturazione. Macron: «La ricostruiremo».

  • ...

La cattedrale di Notre-Dame a Parigi, capolavoro gotico, simbolo francese e patrimonio dell'umanità, è stata divorata da un incendio, ma la sua struttura, la facciata e i tesori che custodisce sono stati messi in salvo. La sua guglia, uno degli emblemi della capitale transalpina, è crollata dopo essere stata preda per più di un'ora delle fiamme.

Piangono i parigini, si ferma la politica, come ha voluto il presidente Emmanuel Macron, che nella serata del disastro avrebbe dovuto annunciare in diretta tivù importanti riforme. E che, in preda alla commozione, ha dato il primo segnale di riscossa.

MACRON: «LA RICOSTRUIREMO»

«Ve lo dico stasera, questa cattedrale la ricostruiremo, tutti insieme», ha detto poco prima di mezzanotte, con la voce rotta dall'emozione, davanti a Notre-Dame in fiamme, «è quello che i francesi aspettano, quello che la nostra storia merita. Il peggio è stato evitato. Grazie al coraggio dei pompieri la facciata e le strutture non sono crollate».

  • La diretta da Parigi.

Secondo le prime indicazioni, l'incendio si sarebbe sviluppato da un'impalcatura presente sul posto per i lavori di restauro. Proprio a causa della ristrutturazione, diverse opere erano state momentaneamente trasferite dalla cattedrale.

Tra queste, le celebri statue di santi piazzate alla base della guglia, ora crollata. Alte tre metri e pesanti 250 chili, sarebbero dovute tornare al loro posto, dopo il restauro, nel 2022.

L'intera Ile-de-la Cité, dove sorge il monumento storico più visitato d'Europa, è stata isolata. Il fumo si è alzato dal centro di Parigi ed è stato visibile da ogni parte della città.

I turisti - molto numerosi - si sono radunati dall'altra parte della Senna e hanno fissato per ore le fiamme che hanno divorato la cattedrale. La procura di Parigi ha aperto un'inchiesta per «disastro colposo tramite incendio».

Macron, che avrebbe dovuto annunciare attese riforme in diretta televisiva, ha rinviato l'intervento e si è recato subito a Notre-Dame. «Notre-Dame di Parigi in preda alle fiamme. Emozione di tutta una nazione. Pensiero per tutti i cattolici e per tutti i francesi. Come tutti i nostri compatrioti, stasera sono triste di veder bruciare questa parte di noi», ha twittato il presidente francese.

«Un terribile incendio è in corso alla cattedrale di Notre-Dame de Paris. I pompieri di Parigi stanno tentando di domare le fiamme. Siamo mobilitati sul posto in stretto contatto con la diocesi di Parigi. Invito tutte e tutti a rispettare il perimetro di sicurezza», ha scritto su Twitter la sindaca di Parigi, Anne Hidalgo.

«È così orribile vedere il grande incendio alla cattedrale di Notre-Dame a Parigi. Forse gli aerei anti-incendio potrebbero essere utilizzati per spegnerlo. Occorre agire in fretta», ha detto il presidente Usa, Donald Trump, su Twitter. Un intervento fuori luogo dato che, come spiegato dagli stessi vigili del fuoco francesi, l'eventuale intervento dei Canadair avrebbe compromesso l'integrittà della struttura.

Aggiornato il 16 aprile 2019 15 Aprile Apr 2019 1914 15 aprile 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso