Venezuela
Venezuela nel caos
Guaido Italia Mattarella

Guaidó in pressing su Mattarella per strappare l'appoggio italiano

L'autoproclamato presidente ad interim del Venezuela ha chiesto al capo dello Stato «che si adoperi affinché Roma assuma il ruolo di protagonista della crisi». E su Salvini: «Rapporti ottimi». 

  • ...

Juan Guaidó bussa anche alla porta del Quirinale. In una intervista al quotidiano Repubblica, l'autoproclamato presidente ad interim del Venezuela ha chiesto «al presidente Mattarella che si adoperi affinché il suo Paese assuma il ruolo di protagonista della crisi» nello Stato sudamericano.

Guaidó si è appellato all'Italia, perché «si batta all'interno del Gruppo di contatto (l'istituzione europea incaricata delle mediazioni sulla crisi di Caracas e presieduta da Federica Mogherini, ndr) affinché si riesca ad arrivare finalmente ad elezioni libere nel nostro povero Paese. Del resto, quello di protagonisti, in questa crisi, sarebbe il vostro ruolo naturale, per lo meno a livello europeo. Avete una comunità molto numerosa, qui. E molti interessi».

GUAIDÓ: «IL MANCATO RICONOSCIMENTO DELL'ITALIA? INCOMPRENSIBILE»

L'Italia non ha riconosciuto la sua presidenza: una scelta che Guaidó ha definito «abbastanza incomprensibile» ma, ha osservato, «noi abbiamo il riconoscimento da parte dell'Ue, e dunque, indirettamente, anche dell'Italia», «del resto, buona parte del vostro governo ha espresso solidarietà a noi come venezuelani e ai vostri concittadini che vivono qui e soffrono le conseguenze di una crisi drammatica». L'autoproclamato presidente ha detto che con il vice premier e ministro dell'Interno Matteo Salvini «ci sentiamo di tanto in tanto», «anche se recentemente un po' di meno. Ma comunque i rapporti sono ottimi». «So», ha aggiunto, «che ci sono divisioni nel vostro governo, ma adesso preferisco pensare a quello che Roma può fare per noi. Che è moltissimo». Che evoluzioni dobbiamo aspettarci per questa crisi? «L'usurpazione terminerà. E terminerà a breve, ne sono sicuro. Ripeto, Maduro è già di fatto fuori dai giochi», ha concluso Guaidó.

7 Maggio Mag 2019 0952 07 maggio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso