PALAZZO MADAMA
2 Aprile Apr 2012 2103 02 aprile 2012

Fisco, rinviata al 3 aprile l'approvazione del dl

Presentati due emendamenti, testo ancora in commissione.

  • ...

Semaforo arancione per il decreto fiscale nelle commissioni Bilancio e Finanze. Il via libera non è in discussione, ma è stato rinviato alla mattina del 3 aprile, mentre inizialmente era previsto per la sera del 2. La causa del ritardo è rappresentata da due nuovi emendamenti (uno dei quali sull'acconto Imu) presentati dai relatori (Antonio Azzolini del Popolo della libertà e Mario Baldassarri del Terzo polo).
SERVE TEMPO PER I SUB-EMENDAMENTI. È dunque necessario il tempo per i sub-emendamenti che sarebbe stato fissato per domani mattina alle 9. Quindi il voto finale con il mandato ai relatori è stato spostato per il 3 aprile, e sempre il 3 aprile è previsto che il decreto legge approdi in Senato. I lavori delle Commissioni dovrebbero comunque protrarsi fino alla mezzanotte del 3 aprile per esaminare e votare le parti non interessate dai nuovi emendamenti dei relatori.
UN EMENDAMENTO PER POTENZIARE LA GDF. Se il primo emendamento al decreto è stato necessario per risolvere la questione dell'acconto Imu di giugno, il secondo ha invece un altro fine: «Potenziare l'attività di contrasto all'evasione fiscale». Per questo alla Guardia di Finanza viene data la possibilità di «effettuare, nel triennio 2013-2015 un piano straordinario di assunzioni nel ruolo di 'ispettori' nei limiti numerici e di spesa previsti», utilizzando «le vacanze organiche esistenti nel ruolo 'appuntati e finanzieri' del medesimo corpo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso