Martin Delius Partito 120423232306
LA GAFFE
23 Aprile Apr 2012 2325 23 aprile 2012

Germania, autogol Pirata: «Come i nazi»

«L'ascesa del partito come quella di Hitler».

  • ...

Martin Delius, segretario per gli affari parlamentari del partito Pirata tedesco.

Questa proprio non l'avrebbero dovuta fare. Il partito Pirata tedesco ha paragonato la sua crescita a quella dei nazisti negli Anni 30. Una gaffe che potrebbe costare caro al giovane movimento, che i sondaggi più recenti attestano al 13%.
La frase è stata pronunciata da Martin Delius, segretario per gli affari parlamentari degli stessi arancioni (dal colore del simbolo) eletti nel senato della città-Stato di Berlino.
«COME I NAZI». «L'ascesa del partito è veloce come quella del Nspd (il partito nazista) fra il 1928 e il 1933», ha detto Delius in un'intervista a Der Spiegel.
Non un caso isolato, dal momento che già il presidente del partito a Berlino, Hartmut Semken, era stato duramente criticato per essersi opposto all'espulsione di alcuni iscritti dichiaratamente di estrema destra. Un fatto che sembra potersi spiegare con la veloce ascesa di un partito ancora giovane e poco organizzato, ma al quale gli stessi Pirati vorrebbero porre un argine.
SI PENSA DI ALLONTANARE GLI ISCRITTI SCOMODI. Anche in altre regioni sono state prese decisioni analoghe per allontanare personaggi con simpatie politiche decisamente poco combacianti con il profilo del partito, e non sono in pochi al suo interno a ritenere necessario fermare questa ondata di dichiarazioni e atteggiamenti ambigui. Secondo il noto politologo tedesco Oskar Niedermayer, i Pirati stanno tentando di porre rimedio alle uscite a vuoto di alcuni loro iscritti, mentre il presidente nazionale del partito, Sebastian Nerz, ha detto che è sua intenzione non tollerare più questo genere di dichiarazioni.
CONGRESSO PER CAMBIARE LO STATUTO. Per farlo sono disposti anche a derogare al loro ferreo liberalismo e a cambiare il loro statuto nel congresso in programma il fine settimana del 27 aprile a Neumuenster, in Schleswig-Holstein.
Ma il titolo di Der Spiegel è impietoso: «Avanti dilettanti», in italiano, ad evidenziare le lacune di un partito troppo giovane e inesperto per essere il terzo del Paese. «Non si può dire tutto quello che passa per la testa» ha detto il capo dei consiglieri di Berlino, Andreas Baum, per limitare le dichiarazioni pubbliche. Ma il richiamo rischia di non bastare se non dovessero seguire i provvedimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso