Beppe Grillo 130304173050

Grillo: «In parlamento, inizia la storia»

Deputati e senatori M5s all'esordio nelle Assemblee legislative.

  • ...
Il leader del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo.

La XVII legislatura si è inaugurata il 15 marzo, ed è stata subito grande gioia per il popolo del Movimento 5 stelle.
«M5s in parlamento: la storia ha inizio», ha commentato Grillo sul suo blog lanciando una diretta streaming sulla web tivù La Cosa, per accompagnare deputati e senatori del Movimento 5 Stelle nel loro primo giorno di lavori in Aula.
DIRETTA DA PIAZZA COLONNA. Una diretta video da piazza Colonna per salutare alcuni degli eletti prima dell'ingresso a Montecitorio e Palazzo Madama. Intanto dalle prime ore della mattina i 5 Stelle dai loro profili Facebook e Twitter hanno celebrato con messaggi e foto il debutto in parlamento.
«A piedi verso Palazzo Madama con Bruno Marton la gente che ci incrocia e ci incoraggia a tener duro e a non mollare adesso non ha prezzo», ha scritto su Facebook Vito Crimi, capogruppo del M5s al Senato.
«Stiamo per entrare nei palazzi del potere per dargli il giro», ha scritto su Twitter il senatore 'No Tav' Marco Scibona. «Oggi inizia la XVII legislatura, quella del cambiamento, della svolta: in bocca al lupo a tutti noi, in bocca al lupo Italia!», gli ha fatto eco con un tweet Gianluca Vacca, eletto alla Camera.
«UN TRAGUARDO IMPORTANTE». «In viaggio per Roma, a pochi minuti dall'ingresso di milioni di cittadini all'interno del parlamento. È un traguardo importante di cui andare orgogliosi ma, nello stesso tempo, deve essere un nuovo punto di partenza!», ha esultato su Facebook il deputato Alfonso Bonafede, «sono consapevole del fatto che tanti italiani ripongono tante speranze in questa nuova legislatura (o meglio, in questo nuovo parlamento)! Faremo di tutto per essere all'altezza di questa speranza».
Gli eletti del Movimento 5 stelle ci hanno tenuto a segnare, nel primo giorno di legislatura, la differenza rispetto agli esponenti degli altri partiti.
VIAGGIANO IN BUS E METRO. E hanno sottolineato che stanno arrivando nei palazzi del potere non in auto blu, ma con autobus e metro. La piemontese Laura Castelli si è fatta fotografare in piedi in autobus:
«Il 170 è troppo comodo per andare a Montecitorio...», ha scritto. Il campano Angelo Tofalo ha fotografato il tabellone della metropolitana di Roma: «Sto andando, sto andando, non ci fermeremo mai». Infine, c'è stato chi ha scherzato, come Cristian Iannuzzi: «Stamattina c'era qualcosa che dovevo fare, ma non ricordo cosa...».

15 Marzo Mar 2013 1030 15 marzo 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso