Elezioni a maggio? Colle, pure fantasie
Consultazioni per il governo
Salvini Di Maio
9 Aprile Apr 2018 1131 09 aprile 2018

Governo, Salvini a Udine chiede un incontro a Di Maio

Il leghista: «Vuole ragionare o preferisce il Pd? Intesa possibile al 51%». Ma il penstastellato lo gela: «0% di possibilità di andare con Berlusconi». E il capo del Carroccio replica: «Mi interessa meno di zero».

  • ...

«Premier terzo? Quarto, quinto, dodicesimo... ma chi lo vota? I voti in parlamento da dove arrivano? Dal centrodestra e io immagino dal Movimento 5 stelle, se vogliono ragionare seriamente». Da Udine, dove si trova per sostenere la candidatura di Massimiliano Fedriga alla presidenza del Friuli-Venezia Giulia, Matteo Salvini è tornato a parlare della difficile formazione del nuovo governo dopo il voto del 4 marzo.

SALVINI: «DI MAIO? MI INTERESSA MENO DI ZERO». Nel corso della giornata il leader della Lega ha avuto una serie di scambi dialettici a distanza col capo politico del M5s, arrivando a dire: «Di Maio, in questo momento, mi interessa meno di zero». In precedenza, Salvini aveva dichiarato che c'era il «51% di possibilità di fare un governo tra centrodestra e Cinquestelle» a patto che i grillini «la smettano di porre veti e di mettersi al centro del mondo, visto che sono arrivati secondi e non primi». A stretto giro, Di Maio aveva risposto con un gelido tweet: «C'è lo 0% di possibilità che il M5s vada al governo con Berlusconi e con l'ammucchiata di centrodestra». Da qui l'ultima replica del capo del Carroccio. (leggi anche: Governo, il M5s verso le nuove consultazioni).

«A Di Maio», aveva spiegato il leader del Carroccio, «chiedo se vuole ragionare o se preferisce il Pd, perché ho visto che dice "dialogo con il Pd e anche con Renzi". Auguri» (leggi anche: Orlando: «Il contratto di Di Maio è poco credibile»).

SENZA UN'INTESA SI TORNA A VOTARE. La Lega, aveva detto ancora Salvini, «ha già fatto più di un passo indietro. Per eleggere i presidenti di Camera e Senato noi non abbiamo chiesto niente e non abbiamo ottenuto niente. Mi piacerebbe che anche gli altri usassero lo stesso buon senso e la stessa generosità. Se rimangono sulle stesse posizioni, "o io o nessuno", l'unica via che rimane è quella del voto, non vedo altre soluzioni».

IMMINENTE RICHIESTA DI UN INCONTRO CON DI MAIO. Per quanto riguarda la coalizione di centrodestra, Salvini aveva fatto sapere che non sono in programma nuove riunioni dopo quella che si è tenuta ad Arcore domenica 8 aprile: «Non è che possiamo fare vertici tutti i giorni. Esiste il telefono, fortunatamente. A Di Maio chiederò un incontro volentieri, sulla disponibilità a venirci incontro per fare. Gli italiani chiedono di fare. Al di là dei veti o delle simpatie, facciamo qualcosa oppure no? Se la risposta è no, i numeri sono numeri. Si torna al voto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso