Conte
Politica
6 Giugno Giu 2018 1750 06 giugno 2018

Cosa ha detto Conte sul fratello di Mattarella

Il premier cita Piersanti senza farne il nome. E le parole «adesso non ricordo» fanno infuriare social e opposizione. Anche se l'amnesia non sembra legata alla conoscenza dell'esponente Dc ucciso dalla mafia.

  • ...

Hanno scatenato un polverone sui social le parole con cui il premier Giuseppe Conte, alla Camera, ha fatto riferimento a Piersanti Mattarella, fratello del presidente della Repubblica, ucciso dalla mafia il 6 febbraio 1980. Dopo avere ringraziato il capo dello Stato, Conte ha ricordato i beceri insulti piovuti nei suoi confronti con riferimento all'uccisione del fratello, utilizzando queste parole: «Una delle cose che più mi ha addolorato nei giorni scorsi è stato quando c'è stato un attacco alla memoria di un suo congiunto sui social, adesso non ricordo esattamente...»

Da alcuni queste ultime parole sono state intese come la mancata conoscenza del nome di Piersanti, una circostanza che però le parole pronunciate da Conte sembrano smentire, dato che la dimenticanza del premier sembra essere piuttosto riferita al «social» sul quale sono comparsi gli insulti. Anche Graziano Delrio, tuttavia, ha colto l'occasione del suo intervento alla Camera per ammonire Conte tra gli applausi provenienti dagli scranni del Partito democratico. «Il fratello di Mattarella si chiamava Piersanti, si chiamava Piersanti», ha commentato Delrio, replicando al passaggio della replica del presidente del Consiglio in Aula.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso